Il presidente Alacqua

TERME VIGLIATORE/ASD MILAZZO: 0-4 (Under 19) . Pochi dubbi sui meriti dei Juniores dell’Asd Milazzo ben guidati da Angelo Caragliano con il supporto di Stefano Buta,. Una gara sempre gestita dai milazzesi e mai messa in discussione contro i pari età del Terme Vigliatore. A nulla e giovato ai padroni di casa frenare in ogni modo e con ogni metodo anche fuori dalle regole sportive la superiorità dei mamertini. Il primo tempo si conclude a rete invariate condizionato da ritmi blandi e un atteggiamento prevalentemente votato alla fase difensiva interrompendo frequentemente le fasi di gioco dei mamertini. Il secondo tempo i ragazzi del presidente Frankie Alacqua, alzano il ritmo di gioco dinanzi al muro dei padroni di casa che nulla possono al 10′ su una punizione ben calciata da Fortunato Trimboli, per l’uno a zero. L’intensità di gara diventa un incubo per i padroni di casa che non riescono a contenere le sfuriate dei rossoblù, ben condotti da Caragliano, così subito Di Bella realizza la rete del 0-2 con una pregiata conclusione. Le occasioni si susseguono per i mamertini che chiudono i ragazzi del Terme Vigliatore all’interno della propria metà campo realizzando in successione la terza rete con Kanyj e di seguito il poker con Saraò aprendo le danze alla sacra del gol mancato. Di certo il divario in campo e apparso ben troppo evidente tanto da far attendere con un sollievo la fine gara che sancisce un finale che poteva essere più corposo per il miglior attacco del campionato. Un campionato falsato dalla rinuncia e scarsa attenzione di diverse società comunque valorizzato dal duello reso interessante a due. L’attenzione adesso è per la prossima di campionato nell’incontro clou del campionato giocato al Comunale “G. De Gaetano” contro la seconda della classe dell’Academy San Filippo, dove la vincitrice, visto l’esile distacco di un punto con molta probabilità sarà consacrata la vincitrice del torneo. Comunque vada un plauso a Angelo Caragliano che ha ben condotto tecnicamente il gruppo gestendo le diverse problematiche .

 

Condividi questo articolo
529 visite