Il consigliere comunale Alessandro Oliva ha presentato un’interrogazione rivolta al sindaco Formica nella quale chiede di venire a conoscenza delle soluzioni che si intendono intraprendere per la salvaguardia della salute pubblica e se il primo cittadino vorrà costituirsi parte civile durante il processo penale nei confronti della RAM che si terrà il prossimo 1 febbraio presso il Tribunale di Barcellona P.G. e vedrà imputati i vertici pro tempore della raffineria di Milazzo per l’incendio del serbatoio Tk – 513 avvenuto il 27 settembre 2014.

“Il Comune di Milazzo – scrive Oliva – ad oggi non ha espresso alcuna volontà sulla possibile costituzione di parte civile nel processo penale a carico dei vertici della RAM”, ma il sottoscritto ritiene che la “costituzione di parte civile da parte di un sindaco che rappresenta la massima autorità sanitaria locale, è un dovere nei confronti dei cittadini a salvaguardia della salute umana”. Oliva ricorda che già altre istituzioni hanno preso posizione in merito.

Condividi questo articolo
882 visite