In riferimento alle diverse segnalazioni giunte al Comune da parte dei cittadini che lamentano la presenza di un manto stradale sconnesso sull’asse viario, in prossimità delle aree interessate da interventi per la realizzazione di sottoservizi (Enel in particolare), l’Amministrazione precisa che la questione è nota.

“Infatti l’attuale sistemazione – una sorta di rattoppo – non è definitiva ma costituisce un primo intervento che occorre fare per consentire l’assestamento del terreno. Una volta che ciò sarà avvenuto, si procederà ad una regolare scarificazione e poi bitumazione del tratto interessato al fine di renderlo omogeneo al resto della strada.

Senza la fase dell’assestamento del terreno qualsiasi intervento infatti risulterebbe inutile e nel tratto interessato dal taglio stradale si verificherebbe ugualmente un cedimento dell’eventuale nuovo asfalto posizionato”.

Condividi questo articolo
848 visite