NUOVA RINASCITA/ FOLGORE: 1 – 1 – Allievi Regionali. Una prova di carattere e di personalità quanto espresso dai ragazzi di Peppe Guido nella undicesima di campionato al comunale di Patti contro i gli Under 17 della Nuova Rinascita. Alla fine l’unico stupore è quello di vedere una squadra che occupa il terzultimo posto giocando alla pari con le prime della classe. Non è certo un merito la classifica anche se alcune lagune sono state pagate a caro prezzo. La partita è stata molto gradevole giocata a buon ritmo da due ottime squadre. L’ottimo lavoro di Peppe Guido e Carmelo Foti non raccoglie tanti punti ma solo apprezzamenti dagli addetti ai lavori che purtroppo non servono ai fini del risultato finale. L’obiettivo prefissato è la salvezza senza passare dai playoff, ad oggi ancora raggiungibile, di certo si deve invertire il trend ottenendo una classifica più consona ai valori espressi in campo. Il primo tempo ha visto i padroni di casa prevalere sui ragazzi di Salvatore De Luca per 1 a zero, realizzando allo scadere il vantaggio su l’unico svarione difensivo che il giovane attaccante pattese sfrutta con pregiata tecnica per battere l’incolpevole Salvatore Maisano.

Peppe Salvo

Il secondo tempo inizia con i mamertini proiettati con maggiore insistenza nella metà campo dei padroni di casa esibendo trame e tecnica di ben altra classifica. Il meritato pari giunge alla metà della ripresa per merito dell’esterno Peppe Salvo che raccoglie una corta respinta realizzando una rete esibendo pregiate doti tecniche. Da segnalare anche una rete annullata a Peppe Conti per sospetto offside. La contesa si conclude piacevolmente con entrambi i contendenti che esprimono ottime trame di gioco prevalentemente offensivo. La Folgore lascia il comunale di Patti con la consapevolezza di poter raggiungere l’obiettivo stagionale della permanenza diretta ma sarà determinante trovare continuità e raggiungere un equilibrio di gioco stabile, venuto meno in qualche circostanza.

FOLGORE/MESSINA: 1 – 3 – Giovanissimi Regionali – Una gara prevalentemente condizionata dal terreno di gioco ben gestita dagli ospiti che hanno sfruttato al meglio i svarioni difensivi dei padroni di casa. Nulla da eccepire sul risultato anche se in condizioni di gioco ben diversi i ragazzi guidati da Alessandro Cosimini e Salvatore Sergente avrebbero potuto fare di meglio. Quanto visto al comunale si Santa Marina non ha certo decretato una sentenza per i contendenti che lotteranno certamente per obiettivi diversi ma in linea per quanto visto fin ora nel campionato. La gara è stata sin dalle prime battute intensa e combattuta. Davanti quest’oggi per i ragazzi di Salvatore De Luca vi era la prima della classe che portava sul petto il glorioso fregio dell’Acr Messina. Passano pochi minuti e gli ospiti in giallorosso passano in vantaggio sfruttando la prima palla utile per battere il giovane incolpevole Gabriele Girbino. I padroni di casa non ci stanno e continuano a produrre trame di gioco offensive per riportare il risultato in equilibrio con il funambolico Fabio Scarmato, Mirko Maisano e Thomas La Malfa che da pochi passa non realizza una facile occasione da rete. La prima parte di gara si conclude sentenziando il vantaggio per gli ospiti che hanno il merito di capitalizzare al meglio la proposta offensiva. Nella ripresa, al pronti e via, il direttore di gara assegna il penalty agli ospiti, nello stupore dei tanti, permettendo ai giallorossi di realizzare il doppio vantaggio. La reazione dei ragazzi Cosimini e Sergente non si fa attendere e passano pochi giri di orologio che accorciano le distanze con l’ottimo Andrea Mannello, riaprendo la gara con il risultato del 2 a 1. Che non è la giornata giusta si concretizza a pochi minuti dalla fine quando su una ripartenza i giovani milazzesi perdono palla sulla trequarti subendo la rete che consacra il risultato finale sul 3 a 1.

Condividi questo articolo
391 visite