È andata deserta la gara della sosta a pagamento per il centor di Milazzo. L’interesse mostrato da grandi aziende per questo servizio, che ha fatto registrare anche tre sopralluoghi da parte di altrettante società che gestiscono parcheggi, non si è tradotto nella presentazione delle offerte. Il valore della concessione ammontava a 14.385.173,64 euro ed è basato sull’importo totale , al netto di iva, che a titolo di presunto corrispettivo deriverà al concessionario mediante l’incasso diretto delle tariffe.

Gli uffici si sono subito attivati per cercare di capire cosa ha determinato la mancata partecipazione alla procedura. Il risultato di questa analisi ha restituito elementi molto utili. “È stato osservato, infatti – si fa rilevare – che il quadro economico predisposto dal Comune appariva sovradimensionato avuto particolare riguardo alla percentuale di occupazione degli stalli nei mesi invernali”.
A preoccupare i potenziali partecipanti sarebbero stati anche i costi delle navette e la mancanza di dati sulle gestioni passate che ha impedito alle imprese di sviluppare una proiezione attendibile suggerendo loro di assumere un atteggiamento prudente.

“Voglio fare, intanto, i complimenti al personale che si è dedicato a questa gara complicata e di valore assai elevato” – ha dichiarato il sindaco Giovanni Formica – le informazioni assunte dagli uffici saranno fondamentali per la nuova stesura degli atti e dimostrano, al pari dei sopralluoghi, che l’idea progettuale costruita dai tecnici era corretta. Come avevamo immaginato e detto negli scorsi mesi, la disponibilità di informazioni sull’andamento del servizio è irrinunciabile per soggetti che si muovono sul mercato con competenza e professionalità e la mancanza di esse ha fin qui tenuto lontani gli operatori maggiormente qualificati e solidi. Naturalmente non rinunciamo ad assicurare un servizio che giudichiamo importante per Milazzo e, per questo, gli uffici sono già al lavoro per fare ripartire subito una nuova procedura”.                                                                                            

Condividi questo articolo
1.848 visite

8
Rispondi

avatar
400
6 Comment threads
2 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
7 Comment authors
AntonioGiorgioPaoloDomenico GiorgianniGuaro Recent comment authors
più recente meno recente più votato
Antonio
Ospite
Antonio

In altre città siciliane ho visto dei totem elettronici dove si può acquistare il biglietto da esibire sull’auto. Visto che le zone dei parcheggi a pagamento dovrebbero essere penso per logica primariamente il porto,il lungomare e il centro,di questi totem ne basterebbero max 20 e 5 commessi x controllo e durante l’estate ipotizzo un buon introito per il Comune visto l’appoggio per l’Eolie.

Domenico Giorgianni
Ospite
Domenico Giorgianni

basta leggere il capitolato per capire perchè non ha partecipato nessuno.. SEMPLICE

Guaro
Ospite
Guaro

Hahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
La barzelletta continua……

giacomo
Ospite
giacomo

Non capisco i complimenti del sindaco per coloro che hanno sprecato più di 3 anni di lavoro, ma lui misura con il suo metro visto che lui in 3 anni ha amministrato il nulla.
E poi può un geometra qualunque quantificare l’introito di 1500 parcheggi x 7 anni?
Le aziende interessate hanno contestato il progetto e il relativo introito dicendo che dimensionato per una città di 200mila abitanti.

Paolo
Ospite
Paolo

Probabilmente dovrà giustificare un premio produzione in soldi; ormai siamo alla premiazione per principio. Son sempre dell’idea che questo servizio debba essere dell’amministrazione comunale. Ausiliari e vigili, che si pagherebbero lo stipendio con il lavoro di controllo e multe. Ma mancano le palle per attuarlo. Troppi amici da multare!

Giorgio
Ospite
Giorgio

Ma infatti siamo all’assurdo….che cosa fai i complimenti a chi? A cosa? Dopo tre anni avete partorito una gigantesca ……che nessuno ha preso in considerazione e ti vanti pure? Sono davvero basito…..mi frustrerei a sangue solo pensando che ti ho dato il voto.

Paolo
Ospite
Paolo

Una serie di parchimetri per la città e una decina di ausiliari, con vigili, che girino e multino. Non la solita sfilza di scansafatiche. Il parcheggio deve essere un reddito. Siete invece riusciti a trasformarli in una sorta di malattia contagiosa. Incapaci