Natascia Fazzeri

A Milazzo si riesce a polemizzare anche per il capodoglio Siso. Mentre da tutta Italia arrivano piccoli contributi che hanno portato la raccolta benefica a raggiungere quota 12 mila euro con l’obiettivo di ridare nuova vita al mammifero spiaggiato a Capo Milazzo ed esporlo al castello di Milazzo, ecco che arriva un comunicato del segretario cittadino del Pd di Milazzo, Natascia Fazzeri.

Fazzeri ha preso carta e penna alla luce di alcuni articoli di stampa locale e nazionale pubblicati in questi giorni con riferimento alla raccolta fondi per l’allestimento museale che ospiterà presso il Bastione di Santa Maria della Cittadella Fortificata il capodoglio “Siso”.

Nella nota contesta coloro (sia politici che cittadini sui social) i quali sostengono che Isgrò sia stato lasciato solo dalle istituzioni locali in questa sua iniziativa ed esprime «apprezzamento per il lavoro sinergico portato avanti nei mesi scorsi dal biologo Carmelo Isgrò, dall’Università degli Studi di Messina e dall’Amministrazione Comunale della Città con l’Assessorato ai Beni Culturali».

L’asessore Salvo Presti

«Davanti ad un riuscito momento di sintesi progettuale risulta fuori luogo e pretestuoso dover leggere di “Enti assenti” o di presunte “sconfitte della politica cittadina”».

Il seretario Pd loda l’amministrazione e, in particolare, il “suo” assessore ai Beni Culturali Salvo Presti (Pd): «con gli strumenti amministrativi di cui possono disporre ad oggi, hanno sposato la proposta di allestimento di una sala museale dedicata al mondo del mare all’interno del Castello».

«Diversamente oggi non parleremmo dei risultati cui solo un lavoro partecipato può portare – sottolinea –  La disponibilità di ambienti comunali, la stesura della convenzione, la collaborazione dell’Ufficio Europa con Giovanni Mangano, pur nella loro essenzialità, rappresentano fasi irrinunciabili di un percorso che punta ad un risultato condiviso. Che piaccia o no. Per cui, chi scrive diversamente è superficiale o in palese malafede. Quanti hanno impiegato il proprio tempo per arrivare a questo risultato non lo meritano».

Carmelo Isgrò

Il biologo Carmelo Isgrò si tiene fuori da queste polemiche e affida ad un post su facebook il suo pensiero: «o non mi sono mai schierato con nessuno (e mai mi schiererò, perchè voglio rimanere “super partes”) ma bisogna dare atto che ho avuto un grande supporto dall’amministrazione che, se non avesse creduto in me, non mi avrebbe concesso una delle sale più belle del Castello. In questa storia nessuno ha fallito… con la creazione di questo museo stiamo vincendo tutti!», conclude.

Condividi questo articolo
3.064 visite

16
Rispondi

avatar
400
7 Comment threads
9 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
13 Comment authors
Biancacittadino attentoElisabettaBiancaLeale85 Recent comment authors
più recente meno recente più votato
Leale85
Ospite
Leale85

In un comune costituito da politici zonbi che barcollano x la città appena si accorgono di qualcuno ancora vivo che cerca di far qualcosa di buono…che succede? ovvio!!!! lo mordono per trasformarlo come loro

Carmelo
Ospite
Carmelo

l avvocato Frazzeri farebbe bene a tacere….

Carmelo
Ospite
Carmelo

Ottima puntualizzazione !!! Bene bravi bis

Onnep
Ospite
Onnep

Tassare gli squallidi condomini per finanziare un nuovo restauro del castello

Cittadino attento
Ospite
Cittadino attento

La disponibilità è data dal fatto che siso era il soprannome del figlio del dottore Vece, datore di lavoro dell’attuale assessore ai servizi sociali, che sicuramente ha fatto pressioni per soddisfare la richiesta del suo ex datore di lavoro.rimane sicuramente una piacevole iniziativa.

Bianca
Ospite
Bianca

Si vergogni per l’insinuazione. Capisco da come ne parla che non conosce affatto la famiglia Vece. E la prego di non nominare ancora una persona che non c’è più e che di certo lei non ha mai conosciuto.

Cittadino attento
Ospite
Cittadino attento

Nulla era rivolto alla famiglia Vece, ma agli amministratori, che in 3 anni e mezzo sono riusciti ad infangare con la cattiva gestione questa splendida cittadina,applicando senza ascoltare nessun suggerimento la loro INCAPACITÀ.

Bianca
Ospite
Bianca

Se rilegge il suo post ci sono nominati due componenti della famiglia Vece, e in più a suo dire il dott.Vece avrebbe fatto ‘pressione’…non mi dica che non era rivolto a loro!!probabilmente ha capito la gravità e l’insensibilità della sua affermazione, e per fare, di nuovo a suo dire, un attacco all’amministrazione ha colpito una famiglia che sta già soffrendo abbastanza.

Cittadino attento
Ospite
Cittadino attento

Rilegga bene il mio post, dove è chiaro che le pressioni erano indirizzate dall’assessore di bella all’amministrazione, se ha capito altro non è un problema mio.

Bianca
Ospite
Bianca

Ha parlato di una richiesta da parte del datore di lavoro, che di conseguenza avrebbe portato l’assessore a pressare per assecondare. Il succo è: la richiesta mette in moto la pressione. Comunque il problema è proprio suo invece!so leggere bene e soprattutto non ho il suo astio per la vita e le persone!!Si rassereni nella vita e risolverà il suo problema! 🙂 agisca e non polemizzi su chi lo fa.

Simone C.
Ospite
Simone C.

Davvero basito per le sue illazioni che offendono il ricordo di un ragazzo scomparso prematuramente!! Mi vergogno di essere suo concittadino.
Ps. A differenza sua io mi firmo

cittadino attento
Ospite
cittadino attento

continui a convivere con questa totale inerzia ed incapacità, cosa c’è di offesa nei confronti del ragazzo scomparso, me lo spieghi cortesemente

Elisabetta
Ospite
Elisabetta

Cittadino attento ma poco informato.Il Dottore Vece,come il resto della sua famiglia,non c’entra nulla con la scelta del nome e con la vicenda in generale. Carmelo ha voluto ONORARE e RICORDARE Francesco,per l’assurda coincidenza che ha legato la vita dei “sue Siso”, entrambi scomparsi tragicamente.A Milazzo si riesce a fare polemica anche sulle cose belle, ma guai a metterci la faccia firmandosi.

Cittadino attento
Ospite
Cittadino attento

Guardi che a chiusura del post ho commentato dicendo che sicuramente era una bella iniziativa, cosa che lei invece non ha tenuto conto,dunque dove sta la polemica???