Oltre millecinquecento firme per chiedere le dimissioni del sindaco di Milazzo Giovanni Formica. E’ questo il risultato finale della petizione popolare organizzata dal Circolo Comunista “Ventunounoventuno” . La raccolta delle firme è iniziata l’1 settembre e si è conclusa il 22. Precisamente le firme raccolte in tutta la città (centro e periferie) e “on line”, ammontano a 1536. Alla luce del risultato il movimento chiede al presidente del consiglio comunale di convocare una seduta consiliare per «una chiara, attenta e profonda riflessione sullo stato di malcontento e delusione che pervade l’intera comunità milazzese e della quale questa petizione è stata una palese dimostrazione».

«Questo Circolo ritiene ciò un risultato di eccezionale valore politico, specialmente se interpretato alla luce delle seguenti considerazioni – sottolinea una nota a firma del presidente Cristoforo Tramontana – la raccolta di firme si è effettuata per 20 giorni solo di pomeriggio e per poche ore (dalle 17 alle 20 circa); alcuni giorni (quattro) le condizioni meteorologiche hanno impedito lo svolgersi dell’iniziativa; E’ nota l’atavica ritrosia di molti cittadini milazzesi ad esporsi in prima persona, pur se moltissimi hanno manifestato la loro convinta adesione alle motivazioni dell’iniziativa. C’è da considerare anche il carattere fortemente e orgogliosamente identitario del Circolo Comunista “Ventunounoventuno”. Si aggiunge, per sovrapprezzo, che moltissimi cittadini firmatari della petizione hanno dichiarato spontaneamente di essere stati elettori del Sindaco , manifestando tutta la loro delusione dopo tre anni di Amministrazione, che, come questo Circolo ha messo in luce con i suoi interventi durante questi anni, non si può che definire fallimentare».

In conclusione «alla luce di quanto sopra esposto e al di là del “numero” delle firme raccolte che si è rivelato al di sopra di ogni più ottimistica aspettativa il risultato politico raggiunto non può essere sottaciuto o, peggio, snobbato, da una classe politica accorta o che si ritiene tale», sottolineano.

Il Circolo Comunista “Ventunounoventuno” – precisa che «da tre anni è l’unico soggetto politico cittadino che, con le sue iniziative ( documenti, lettere aperte, manifesti, petizioni popolari) opera al fianco dei cittadini, fuori dai luoghi istituzionali ( sempre più lontani dalla sensibilità popolare) e , soprattutto, lontanissimo dalle chiuse e fumose stanze dei notabili di turno».

Condividi questo articolo
3.122 visite

guest
5 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Franco
Franco
1 anno fa

Ci manca che fate un sindaco barcellonese a milazzo …..popolazione di polli ..

cittadino super incazzato
cittadino super incazzato
1 anno fa

Purtroppo per vedere questa gente andare a casa si deve aspettare il 2020, non ci sarà niente e nessuno che li sposta dalle loro poltrone.

domenico
domenico
1 anno fa

Speriamo vadano a casa al più presto lui e i suoi assessori visto che hanno “assassinato” il paese.

salvatore
salvatore
1 anno fa

Formica a detta anche dei suoi sostenitori (pochi) pare che sia vice-sindaco, poichè le funzioni di sindaco le esercita la segretaria comunale.
Pertanto mi chiedo questa raccolta di firme è valida?

Luigi
Luigi
1 anno fa

Si, ma non vi fate illusioni ;la gente e’ stufa e mai piu’ questa coalizione vedra’ una luce futura ,ma non pensate ceh la vostra coalizione sara’ competitiva alle prossime in quanto ci saranno i leoni,anzi piu’ che leoni, sciacalli che avranno la meglio