E’ stato recuperato a un centinaio di metri dalla spiaggia tra Fondachello e Venetico un esemplare di stenella maschio lungo 165 centimetri. L’allarme era scatttao da parte dei bagnanti i quali credevano che il mammifero fosse in difficltà. In realtà era già deceduto e in stato di decomposizione. Sul posto è intervenuto il biologo Carmelo Isgrò, da sempre punto di riferimento nel comprensorio di Milazzo per la salvaguardia della fauna selvatica terrestre e marina, ma non c’era più nulla da fare. «Non vi sono segni esterni che possano far capire le cause del decesso – ha spiegato Isgrò». La carcassa è stata trasferita sulla spiaggia.

Condividi questo articolo
4.523 visite