Sono stati i Ragazzi Speciali del “Lab…Oratorio Giovanni Paolo II” di Olivarella i protagonisti del Premio Internazionale Apoxiomeno, presentato da Annalisa Dianti Cordone e Francesco Anania, sotto la guida del direttore artistico Tenente Colonnello Orazio Anania.
La kermesse è giunta alla sua XXIII edizione e ogni anno conferisce riconoscimenti a personaggi dello sport, della cultura e dello spettacolo che hanno valorizzato all’interno del proprio mondo professionale l’attività delle Forze dell’Ordine ed hanno contribuito a rafforzare il sentimento di fiducia e vicinanza che caratterizza il rapporto col cittadino.

Il videoclip “La vita è una danza” che vede protagonista i Ragazzi Speciali di Olivarella, vero e proprio fenomeno virale che dalla sua pubblicazione sui social ha raggiunto oltre 2.200.000 visualizzazioni e migliaia di reazioni e condivisioni, è stato proiettato al Teatro Parioli in Roma, per anni location del Maurizio Costanzo Show. Davanti ad un parterre composto, tra gli altri, dalle attrici Eleonora Brigliadori e Giorgia Trasselli e numerose autorità civili e militari, sei ragazzi speciali accompagnati dai loro familiari e da alcuni operatori hanno potuto portare la testimonianza di integrazione sociale che da anni viene operata nell’attivissimo oratorio condotto da Padre Stefano Messina.

Tra i premiati l’attore inglese Mark Strong, il regista premio Oscar Bobby Moresco, il criminologo televisivo Alessandro Meluzzi, il regista Rai Duccio Forzano e i massimi rappresentanti dei Peshmerga Curdi e della Polizia Urbana di Bucarest.

Un altro prestigioso riconoscimento al gruppo voluto da Padre Dario Mostaccio che opera gratuitamente e volontariamente e che, con i suoi oltre 120 componenti, è ormai punto di riferimento nel settore della disabilità per l’utenza dell’intera fascia tirrenica che va da Rometta a Terme Vigliatore.
Il testo de “La vita è una danza” è stato scritto da Saverio Mancuso e la piccola Alice Mancuso.
La Coreografia è di Salvo Barresi e Luisa Picciolo.
Gli operatori riprese audio sono Fabio Centorrino (MusicLab) e Marilisa Bertè.
Operatori Video: Melo Maio (riprese), Giuseppe Maio (riprese aeree- Fly vision), Federico Maio (Montaggio- Maison de l’Art). La maggior parte delle riprese sono state effettuate nel Castello di Milazzo.

Condividi questo articolo
2.776 visite