Ritorna l’autovelox nelle strade di Milazzo. L’apparecchiatura dopo un fermo di una decina di mesi ritorna per le vie della città. Nei prossimi giorni i vigili urbani lo tareranno in via Spiaggia di Ponente in modo da ricominciare a supervisionare le arterie principali e, in particolare, l’asse viario. L’apparecchiatura – dopo una “pausa di riflessione” negli uffici di San Paolino – è ritornato da Firenze dove è stato revisionato.

L’autovelox ritorna dopo le polemiche legate alla validità di alcune multe elevate nel corso del 2017. La dirigente della Polizia municipale, Gisella Puleo, lo scorso settembre, ha annullato 276 verbali elevati sull’asse viario per un totale di circa 28 mila euro di mancati incassi. Si tratta esclusivamente di quelli elevati con l’autovelox all’altezza del distributore Esso in direzione autostrada A/20. Da un controllo degli atti, infatti, lo stesso comando si è accorto che il rilevatore era stato erroneamente tarato a 50 km/orari invece di 80 km.  Sono rimasti validi gli altri 3560 elevati dall’entrata dell’autovelox. La determina fa riferimento all’accertamento di violazioni al Codice della strada «relativo ai pagamenti registrati dal 05 maggio al 11 settembre per infrazioni elevati nell’anno 2017 dall’1 gennaio all’11 settembre». Ad oggi, nonostante si parlasse di una “valanga di ricorsi”, sarebbero solo una decina quelli presentati da altrettanti automobilisti per opporsi al pagamento del verbale.

Con il ritorno dell’autovelox, nell’asse viario, si auspica anche l’arrrivo di una segnaletica più chiara.

Condividi questo articolo