L’Inps si appresta a chiudere la sede di Barcellona per trasferire gli uffici nella sede Inail di Piazza Roma a Milazzo. Una decisione – ancora non ufficiale – che ha portato il sindaco del Longano, Roberto Materia, a scrivere sia all’Istituto di previdenza che ai deputati locali per chiedere il loro contributo affinchè la decisione non diventi operativa e gli uffici di via Marconi rimangano attivi.

«Se ciò rispondesse a realtà, al di là di ogni considerazione che si potrebbe fare circa gli effetti di tali decisioni sulle fasce più fragili della popolazione (anziani, disabili, etc.), mi corre l’obbligo di evidenziare come improvvida appare l’ipotesi di chiudere la sede funzionante nel secondo Comune della provincia (il più popoloso dopo il capoluogo) per trasferirne gli uffici in altro con popolazione – e quindi con utenza, anche comprensoriale – minore», precisa Materia.

La decisione viene definita “improvvida” anche perchè «i locali Inail di Milazzo ad una prima sommaria valutazione sembrerebbero financo insufficienti ad accogliere tutti gli uffici e il personale di entrambi gli Istituti».

Materia auspica che «le informazioni giunte risultino infondate e che sia conseguenzialmente improvvida questa mia nota, ma se, al contrario, esse rispondessero a realtà, sin da adesso richiedo formalmente la rivalutazione delle decisioni assunte, contestualmente rammentando che già in precedenza avevo manifestato la piena disponibilità di questa Amministrazione a fornire locali comunali in cui allocare la sede dell’Istituto».

Condividi questo articolo