Domani, mercoledì 23 maggio, alle ore 11, nell’aula consiliare si terrà un nuovo incontro operativo tra l’Amministrazione comunale e gli amministratori dei condomini cittadini concernente gli ulteriori aspetti organizzativi del servizio di raccolta differenziata “porta a porta” effettuato presso le utenze collettive. Nell’occasione oltre a fornire comunicazioni e chiarimenti, gli intervenuti potranno formulare proposte e contributi.
L’Amministrazione ha sottolineato che il comunicato inviato alla stampa «vale anche per coloro che non hanno ricevuto o non riceveranno la convocazione ufficiale a mezzo mail».

Condividi questo articolo

guest
10 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Mario
Mario
2 anni fa

Anche oggi spazzatura non raccolta a Grazia, Ciantro, Santo Pietro… Ma con quale coraggio si può andare a fare gli ispettori quando i primi a non rispettare le regole siete voi? Due gg con la spattarura davanti casa e cani e gatti che ci rovistando peggio di Fabio e Mingo

cece
cece
2 anni fa

http://www.infodata.ilsole24ore.com/2017/08/13/la-mappa-provinciale-della-raccolta-differenziata-bene-veneto-male-la-sicilia/

Il Siciliano si stanca troppo, non fatelo affatica’ a differenziare, si sciupa, deve riposarsi, è troppo stanco

Francesco
Francesco
2 anni fa

L’inciviltà c’è , ma l’incompetenza dei ns amministratori pure. Come dire il pesce inizia a puzzare dalla testa. Il ns sindaco multa coloro che non rispettano le regole e se le regole non le rispetta il comune? Ieri indifferenziata non raccolta zona San Marco. Sindaco ti multiamo!!?

senzapelisullalingua
senzapelisullalingua
2 anni fa
Reply to  Francesco

Sarebbe ora che i milazzesi prendessero coscienza che quando la gestione della cosa pubblica è fatta approssimativamente e/o senza risultati apprezzabili o in difformità di ciò che viene chiesto in pagamento,in autotutela,si astenga dal pagamento o lo riduca in modo proporzionale al servizio non reso,mettendo in mora il sindachello e la sua cricca… sospendendogli il pagamento degli stipendi.

Antonio
Antonio
2 anni fa

La mia proposta è rimettere i cassettoni DIFFERENZIATI,vale a dire un cassettone CARTA,uno PLASTICA,uno VETRO E LATTINE,uno UMIDO,uno INDIFFERENZIATO è SEMPLICE.Con ciò si evita di lasciare sacchetti davanti la porta di casa in balia del vento,degli animali e dei mezzi che attraversano le strade.Inoltre penso che l’azienda attualmente in appalto potrà utilizzare meno personale, saluti

jack
jack
2 anni fa
Reply to  Antonio

ma vai a raddrizzare le banane va, roba da terzo mondo. I Milazzesi devono abituarsi a rispettare le regole, come avviene praticamente dappertutto in Italia. E’ facile ed è molto meglio che quei luridi e schifosi cassonetti.

Francesco
Francesco
2 anni fa
Reply to  jack

caro Jack, la tua lungimiranza non va oltre lo stretto di Messina,anzi va verso i paesi dell’Africa minore,saluti

cece
cece
2 anni fa
Reply to  Francesco

Si certo, infatti sto in un posto che è a oltre 80% di raccolta differenziata ahahahaha.
Buona monnezza a te e quelli come te

milazzese1
milazzese1
2 anni fa
Reply to  Antonio

Sarebbe fattibile ed ottima idea se il milazzese (in minima parte sporco e incivile) mettesse ogni cosa su apposito cassonetto senza mischiare tutto come precedentemente fatto.

cece
cece
2 anni fa
Reply to  Antonio

Ci sono molteplici località (tutte del nord) dove si raggiungono livelli di differenziata dell’ordine del 70% e sono linde e pulite… eppure applicano il porta a porta…