Sono stati rinviati a giudizio 59 dipendenti comunali su 65 indagati coinvolti a Milazzo nei casi di assenteismo nel Comune dopo l’operazione dela Guardia di Finanza “Libera uscita”. Si dovranno presentare per l’avvio del processo il 12 di ottobre. Il giudice per le indagini preliminari Salvatore Pugliese, invece, ha prosciolto il dirigente Tommaso La Malfa, 58 anni;  il geometra Antonino Strano, 64;  Caterina Alacqua 59; e Anna Grazia Camarda, 49.  A patteggiare, invece, un dipendente (2 anni e mille euro di multa). Contestato a tutti gli indagati il reato di truffa aggravata ai danni dello Stato.

Ai 59 indagati viene contestato dal pm Alessandro Liprino il reato di truffa aggravata ai dani dello Stato

Condividi questo articolo

guest
4 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
peppe
peppe
3 anni fa

Ho qualche problema con la matematica. 65 indagati 4 prosciolti i rinviati a giudizio sono 61 no 59. Manca qualcosa.

2 sono morti
2 sono morti
3 anni fa
Reply to  peppe

2 sono morti ….

Antonio
Antonio
3 anni fa

A casa, a casa, e questa o prossima amministrazione decretino al più presto, nuovi concorsi pubblici per il municipio di Milazzo con bando in bacheca e gazzetta ufficiale per gente che vuole e ha bisogno di lavorare, saluti

laverità
laverità
3 anni fa
Reply to  Antonio

e niente LSU..che hanno rotto con questo finto diritto di stare dentro al comune senza aver fatto MAI un concorso pubblico mentre tantissimi giovani milazzesi laureati e competenti non hanno alcun diritto