I manifesti delle società di mutuo soccorso

Sono contenute in ventiquattro articoli le norme che regoleranno il futuro del comitero di Milazzo. La giunta municipale ha approvato il nuovo regolamento che disciplina la concessione delle aree e dei loculi per le sepolture private al cimitero comunale. All’interno le procedure per l’emanazione dei bandi di assegnazione, formazione graduatoria e altro nel rispetto anche delle ultime novità normative.

Nelle settimane scorse le società di mutuo soccorso “Natale Puglisi”, “Il progresso”, “Ordine e lavoro” e “Maria Ss. della Catena”, avevano affisso manifesti in cui lanciano il grido d’allarme sull’assenza di loculi necessari per dare una degna sepoltura ai milazzesi in quanto il comune non rilasciava le necessarie aree per costruire nuove cappelle.

Il nuovo regolamento – che una volta entrato in vigore sostituirà quello adottato nel lontano 2000 dal commissario straordinario con i poteri del consiglio comunale – dopo il voto dell’Esecutivo guidato dal sindaco Formica, sarà pubblicato per 30 giorni al fine di accogliere eventuali osservazioni dei cittadini e quindi inviato al Consiglio comunale per la definitiva approvazione.
Nel frattempo, al fine di provvedere alla costruzione di nuovi loculi, alla luce del progressivo esaurimento degli stessi e quindi per scongiurare l’insorgere di rilevanti conseguenze di carattere igienico-sanitario ambientale legate alla mancata tumulazione nelle modalità previste dalla legge, il dirigente del 5° settore del Comune ha approvato una determina con la quale nomina il responsabile del procedimento ed il gruppo di lavoro per la fornitura di altre due edicole prefabbricate ciascuna da 25 loculi da collocare all’interno del camposanto. Responsabile del procedimento è stato nominato l’ing. Pasqua Lidia Famà, mentre progettista e direttore dell’esecuzione dell’intervento, l’arch. Carmelo Dragà.

Condividi questo articolo
1.879 visite