L’11 aprile di ogni anno, in tutta Italia, si celebra la “Giornata del mare”, istituita per formare nuove generazioni consapevoli dell’importanza che il mare riveste nella cultura e nell’economia italiana. Una giornata dedicata alla sensibilizzazione della cultura del mare – inteso come risorsa di grande valore culturale, scientifico, ricreativo ed economico- che ha lo scopo di formare, attraverso conferenze e giornate di studio, cittadini consapevoli dell’immenso valore che il mare riveste nella vita e nella cultura italiana.

A questo importante appuntamento non poteva mancare l’Itet “Leonardo da Vinci”, da sempre impegnato a diffondere e approfondire tutte le tematiche attinenti il mare e la sua salvaguardia, specie da quando annovera tra i suoi indirizzi di studio “Trasporti e Logistica”, istituito quattro anni fa.

L’incontro è stato realizzato in collaborazione con la Lega Navale – sezione di Milazzo e la Capitaneria del Porto di Milazzo. Molte le personalità e le istituzioni presenti nell’Aula Magna, che hanno parlato di biologia marina, sicurezza in mare e di un possibile sviluppo sostenibile dell’economia marina.

Presenti alla “Giornata del mare”, inserita nel nuovo Codice della Nautica, il Presidente del Consiglio comunale di Milazzo Gianfranco Nastasi, Fabio Rottino, Comandante della Capitaneria di Porto di Milazzo, alcuni rappresentanti dell’autorità portuale di Messina, G. Maneri, Presidente di “Italia Nostra”, sez. di Milazzo e altre personalità.

Interessante l’intervento di Carmelo Isgrò, biologo e autore del volume “Guida alla natura di Capo Milazzo” che ha parlato dei danni dell’inquinamento sull’ambiente marino. Il Luogotenente della Guardia Costiera di Milazzo, Luca Losapio, ha esposto questioni legislative relative alla sicurezza in mare, divulgando la sua esperienza come Ispettore per la sicurezza delle navi da crociera italiane all’estero.

E’ stata una bella mattinata, molto partecipata e apprezzata dagli studenti, che hanno voluto onorare con i loro interventi la I edizione della “Giornata del Mare”.

 

 

Condividi questo articolo
922 visite