Rosa Trio con Michelle Hunziker al festival di Sanremo

«Ho fatto una esperienza che non avrei mai immaginato in vita mia: stento ancora oggi a credere in che situazione mi sono ritrovata». La milazzese Rosa Trio, 61 anni, dirigente amministrativo al Policlinico di Messina, parla ad Oggi Milazzo per la prima volta dopo l’improvvisa notorietà ottenuta in diretta su Raiuno, nel corso della prima serata del festival di Sanremo firmato Claudio Baglioni. E’ bastato che la conduttrice del Festival di Sanremo, Michelle Hunziker, le facesse fare una battuta al microfono in diretta tv, e i suoi profili facebook e instagram sono stati presi d’assalto. Su instagram è passata da poche centinaia di fans a 17 mila. Hanno parlato di lei prima il sito online del quotidiano La Repubblica e poi tutti i siti delle testate giornalistiche più importanti. Ma anche il gruppo dei Jackal, ha ricevuto una richiesta di intervista da Tv Sorrisi e canzoni, è stata creata una pagina Rosa Trio fan club, oltre a centinaia di migliaia di post di amici e persone che l’hanno vista al Teatro Ariston. Citazione anche stamattina ad Uno Mattina e nelle radio nazionali.

Cosa ha fatto di straordinario la dottoressa Trio, nota a Milazzo per essere un’attivista dell’Airc? Rispondendo ad una domanda della Hunziker, candidamente ha ammesso che è molto attiva sui social ed ha dei profili sia su facebook che su instagram. Una banale ammissione, si dirà. «Beh, ci dica come si chiama che così le aumentiamo i follower!», la incalza la padrona di casa. Da quel momento, e per un paio d’ore, però, Rosa Trio è diventata la persona più citata sui social alla stregua di Fiorello.

«Non c’era nulla di preparato – precisa  ad Oggi Milazzo – mi sono ritrovata la conduttrice accanto ma pensavo che dovesse lanciare il prossimo cantante mentre girava tra il pubblico. Ad un tratto ho visto il microfono davanti e dopo qualche minuto è scoppiato il pandemonio – dice la dottoressa ancora incredula – il telefonino non ha più smesso di vibrare e io non capivo cosa stesse succedendo. Mi arrivavano migliaia di richieste di amicizia a getto continuo».

A spiegarle – tramite chat – è stato il nipote: «Mi ha detto di non preoccuparmi, ma io, in realtà mi sentivo agitata, mi avevano detto che stavano prendendo delle foto…così, sempre in diretta, non so come, sono riuscita a rendere privati i profili. Da stamattina sto eliminando tutte le richieste senza guardare nemmeno i nomi…».

La milazzese sognava da anni di vedere per una volta una puntata del festival dal Teatro Ariston e c’è riuscita assieme all’amica Maria Febronia Russo che era seduta accanto a lei in quinta fila. «Avevo questo desiderio ed è stata una esperienza bellissima. E’ tutto imponente a cominciare dall’orchestra. I conduttori durante le pause pubblicitarie scambiano battute con il pubblico». Su cosa gli è piaciuto della prima serata che ha ottenuto uno share del 52% con oltre 11 milioni di telespettatori non ha dubbi: «Fiorello è stato un vero mattatore della serata, tra i cantanti mi è piaciuto tanto Ornella Vanoni, una grande professionista con un testo profondo». Stasera il festival lo guarderà dalla sua camera d’albergo. «Domani si ritorna a Milazzo», conclude.

Condividi questo articolo
7.052 visite