Gli organizzatori non fanno previsioni ma si prevedono migliaia di partecipanti al corteo che prenderà il via oggi, domenica 28 gennaio, alle ore 15, da Piazza San Papino, contro la realizzazione di un inceneritore all’interno della centrale termoelettrica A2a di San Filippo del Mela. Arriveranno non solo da Milazzo ma da tutta la valle del Mela, da Messina, da Barcellona. Hanno aderito non solo movimenti ambientalisti (dall’Adasc a Italia Nostra Milazzo e Zero Waste Sicilia) ma anche amministrazioni comuali (da Milazzo a Villafranca, alle Isole Eolie), il Movimento sportivi Milazzese, e tantissimi altri sodalizi che vogliono esprimere il proprio no a questo progetto che prevede l’utilizzo di Css, combustibile derivato dai rifiuti. Adesione anche dei sommelier messinesi, con il placet dell’Associazione nazionale sommelier, e gli chef: in prima fila Martina Caruso, la chef stellata del ristorante Signum di Salina.

«Sarebbe il colpo di grazia per la salute di tutti i residenti e per le velleità turistiche di un territorio che ha risorse naturalistiche e culturali uniche, nonchè porta principale per le isole Eolie», dice Peppe Maimone dell’Adasc, uno dei promotori del corteo. 

ATTENZIONE ALLA VIABILITA’. Il comandante della Polizia Municipale di Milazzo, Giuseppa Puleo, raccomanda di rispettare i divieti e i cambi di viabilità in vista del corteo dalle ore 15 alle 18. Gli esercizi commerciali non potranno vendere per tutto il pomeriggio bibite in contenitori di vetro e lattine. Ecco il dettaglio:

Istituzione del divieto di transito dalle ore 14,30 limitatamente al transito del corteo delle seguenti vie: piazza della Repubblica, tratto compreso con via Medici, via Cassisi, via Chinigò, via del Marinaio d’Italia, nel tratto compreso tra l’intersezione con piazza San Papino e lo stadio “Marco Salmeri”, via Risorgimento, nel tratto compreso tra piazza San Papino e via Madonna del Lume, via Madonna del Lume, via Umberto I, nel tratto compreso tra l’intersezione con via Madonna del Lume e piazza Mazzini, piazza Mazzini, via Cavour, via Luigi Rizzo, via Francesco Crispi, via Giacomo Medici, Piano Baele, via Porto salvo.

Istituzione del divieto di transito e di sosta con rimozione forzata dalle 12 alle 19 e comunque fino al termine della manifestazione sull’intero perimetro, ambo i lati di piazza Caio Duilio;

Istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata ambo i lati, per tutti i veicoli. dalle 12 alle 19 e comunque sino al termine della manifestazione nelle seguenti vie: Risorgimento, nel tratto compreso tra piazza San Papino e vi Madonna del Lume; Madonna del Lume, Umberto I, nel tratto compreso tra l’intersezione con via Madonna del Lume e piazza Mazzini, piazza Mazzini, via Cavour, via Luigi Rizzo, via Francesco Crispi, via Giacomo Medici, Piano Baele, via Porto salvo, via Cassisi, via Chinigò, piazza della Repubblica, tratto compreso con via Medici.

Istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata ambo i lati, per tutti i veicoli nella via Marinaio d’Italia, nel tratto compreso tra l’intersezione con piazza San Papino e lo stadio “Marco Salmeri”.

Nella stessa ordinanza vengono istituite le seguenti vie di fuga: via Portosalvo, via Cassisi, via Chinigò, via Pescheria, piazza San Papino e le vie che si intersecano alla piazza.

SEGUI LA DIRETTA SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK  ” data-wplink-url-error=”true”><iframe src=”https://www.facebook.com/plugins/video.php?href=https%3A%2F%2Fwww.facebook.com%2Foggimilazzo%2Fvideos%2F1392048547572798%2F&show_text=0&width=560″ width=”560″ height=”315″ style=”border:none;overflow:hidden” scrolling=”no” frameborder=”0″ allowTransparency=”true” allowFullScreen=”true”></iframe>

Condividi questo articolo
4.894 visite