Davide Guidara

Il giorno dell’Epifania allo show cooking del Laboratorio del Gusto della Confcommercio a piazza Cairoli è stato ospite della serata quello che viene definito in una nota stampa “un vero e proprio enfant prodige dei fornelli”, lo chef dell’Eolian Milazzo Davide Guidara, 23 anni. Una presenza che testimonia tutto lo spirito della manifestazione, volta a promuovere le tradizioni culinarie del territorio, capace di attrarre eccellenze. Chef Guidara ha proposto una insalata di dentice con mandorle e pomodorini, gialli e rossi: «Sono tutti ingredienti del nostro territorio esaltati con tecniche d’avanguardia ma esaltando però i sapori tradizionali. Dico “nostro territorio” perché lo sento ormai mio»,  sottolinea lo chef di origini campane ma milazzese d’adozione.

Altro gradito ritorno quello dello chef pasticcere, Lillo Vinci, che ha proposto delle mousse e ed una ciambella a forma di corona ai tre cioccolati (bianco, al latte e fondente), dolci ispirati i tre Re Magi. In abbinamento, il sommelier, Roberto Raciti, ha optato per i vini Palici e Passito delle Cantine Patria. Non poteva mancare il tocco musicale e per mantenere alto il clima natalizio, tra un assaggio e l’altro, i commensali hanno potuto assistere all’esecuzione de Le 7 Muse, il coro gospel proveniente da Piedimonte Etneo.

Nel tavolo istituzionale, presenti, la responsabile delle attività socioculturali della Confcommercio ed organizzatrice dello show coking, Sabrina Assenzio; il componente della Giunta della Confcommercio, Salvatore Sciliberto, Giovanni Cardullo e il presidente della Confcommercio Messina, Carmelo Picciotto. Quest’ultimo ha fatto un bilancio della manifestazione: “Abbiamo risvegliato Messina, una piazza, la sua piazza e la sua gente che finalmente è tornata a vivere il centro. I messinesi quest’anno i regali non li hanno comprati altrove ma nella nostra città dando ragione al messaggio di Confcommercio, questo vuol dire fare rete e fare economia”.

Condividi questo articolo