Si è svolta questa mattina a palazzo dell’Aquila la riunione tra l’Amministrazione ed i rappresentanti sindacali e aziendali sul problema legato al rinnovo del contratto dei precari.
All’incontro erano presenti il sindaco Formica, il segretario generale Maria Riva ed i sindacalisti Giovanni Coledi, Nino Cammaroto e Pietro Fotia.
Introducendo i lavori il sindaco Formica ha sottolineato che quest’anno la questione della prosecuzione dei rapporti di lavoro degli oltre 160 contrattisti – in scadenza il prossimo 31 dicembre – presenta ulteriori difficoltà essendo mutato il quadro normativo ed essendo necessaria un’ulteriore attività per armonizzare le disposizioni regionali e nazionali.
Al riguardo il segretario Riva ha richiamato la necessità di individuare un percorso che, nel pieno rispetto del dettato normativo, consenta di superare la verifica della Commissione ministeriale per la Stabilità finanziaria, competente ad approvare tutti i provvedimenti in materia di personale che riguardano i comuni in dissesto.
I rappresentanti sindacali hanno esaminato le norme vigenti nel tentativo di individuare una soluzione che scongiuri l’interruzione di un rapporto ormai quasi trentennale con questi lavoratori, ma a fronte degli ostacoli esistenti si è sottolineata la necessità di avviare con urgenza una concertazione con l’assessorato regionale alle Autonomie locali e la deputazione per promuovere l’approvazione di una norma che consenta quantomeno di prorogare di un anno il rapporto di lavoro con i contrattisti.
Ciò consentirebbe di aprire con maggiore tranquillità la seconda fase legata alla stabilizzazione di questo personale tenuto conto che la dotazione organica prevede, in applicazione dei parametri ministeriali che disciplinano il rapporto dipendenti/popolazione per gli enti in dissesto, 57 posti nel 2018, meno della metà di quelli necessari. Qui il percorso resta subordinato all’assunzione dei relativi oneri finanziari da parte della Regione.
“Per il momento è fondamentale trovare una soluzione per garantire continuità occupazionale ai contrattisti, in scadenza il prossimo 31 dicembre – ha detto il sindaco Giovanni Formica –. La riunione di oggi è stata utile anche perché si concordato che Amministrazione e sindacati studieranno insieme i percorsi per assicurare certezza sul proprio avvenire a questi lavoratori. Già nei prossimi giorni studieremo le varie possibilità e avvieremo interlocuzioni con l’assessore regionale e la deputazione per ottenere dal punto di vista legislativo l’intervento indispensabile per uscire dall’attuale stallo”.
Amministrazione e sindacati si incontreranno nuovamente mercoledì 20 dicembre alle 11 sempre al Comune.

Condividi questo articolo
1.110 visite

3
Rispondi

avatar
400
1 Comment threads
2 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
3 Comment authors
PrecarioLa lingua batte dove il dente duole...franco Recent comment authors
più recente meno recente più votato
franco
Ospite
franco

e io pagoooooooo……..questa gente(“lavoratori”socialmente utili/inutili)è da 30 anni che campa così,ma ora basta,non sono serviti mai a nulla,anzi si solo per andare al bar. Ogni volta che si va al comune per qualunque cosa c’è una totale anarchia e disservizio all’interno.Pagare pure profumatamente simili persone è un’eresia……ah già quelli sono posti intoccabili,posti politici,che schifo

La lingua batte dove il dente duole...
Ospite
La lingua batte dove il dente duole...

Mi limito nella risposta a questo galantuomo invitandolo a leggere il mio nickname…
P.S. = Se speri che t’assumano in qualche cooperativa pagata dal Comune dopo che avranno mandato via i precari … mi sa che rimani senza denti

Precario
Ospite
Precario

Caro Franco, vieni anche tu con noi al bar e ti conquisti un posto intoccabile dal tuo politico che hai votato, molto semplice!!! Pensaci bene!.