In Sicilia vince il “partito del non voto”. Solo il 46,76% ha votato per l’elezione del presidente della Regione e dell’Assemblea, mentre il 53,23% ha disertato le urne. Rispetto al 2012 quando aveva votato il 47,41%, il dato dell’affluenza è in calo dello 0,65%. In controtendenza i milazzesi. Alle ore 22 i votanti nel comune di Milazzo sono stati 15.493 con una percentuale del 55,77%. Alle Regionali del 2012 si sono recati alle urne il 51,6 % dei milazzesi, con 14.467 votanti su 28.025 aventi diritto. La sezione che ha registrato il maggior numero di votati è stata la n.35 alla Scuola materna di Santo Pietro con il 64,06%. Pecora nera la n.1 della media Garibaldi con il 39,28% (LEGGI QUI TUTTI I DATI). A Messina si è recato al voto il 51,13% degli aventi diritto. Nel 2012 era stato il 49,29%. A Barcellona Pozzo di Gotto, invece, il dato definitivo dell’affluenza è stato del 56,46% con 20.789 votanti sui 36.824 aventi diritto. Rispetto al dato del 2012, si è registrata una crescita di quasi quattro punti percentuali.  A livello nazionale sono stati diffusi gli Exit Poll. Il campione è di poco superiore alle 4mila interviste. Le stime sono fatte per la Rai dall’Istituto Piepoli

EXIT POLL (con una forbice di 5 punti)

MUSUMECI tra il 36,50% e il 40,50%

CANCELLERI tra il 33,50% e il  37,50%

MICARI  tra il 16% e il 20%

FAVA tra il 6% e il 9%

Divergono davvero di poco gli exit poll de la 7 che vedono Nello Musumeci in vantaggio con una forbice fra il 36-40%, di un punto superiore a quelli Rai, Giancarlo Cancelleri fra 34-38%, Fabrizio Micari tra il 16 ed il 20% come nella ipotesi Rai. la7, al contrario della Rai, stima anche il quinto candidato Roberto La Rosa che è valutato allo 0,2%.

Condividi questo articolo