Nelle scorse settimane l’Asd Virtus Milazzo ha formalizzato all’amministrazione comunale la richiesta ufficiale di utilizzo dello stadio “Marco Salmeri” di via Grotta Polifemo per disputare le gare casalinghe del campionato di prima categoria.  
A pochi giorni dall’avvio della stagione ufficiale, con l’impegno in Coppa Sicilia ormai alle porte, dagli uffici competenti non è ancora arrivata tuttavia alcuna risposta in merito all’istanza inoltrata. 
Un’attesa che determina un clima di incertezza per una società che invece ha sempre operato con la necessaria programmazione. 
Considerato come ad oggi la prima categoria sia il massimo campionato ove la città di Milazzo possa essere rappresentata, si ritiene più che legittimo, per una società come la Virtus, poter usufruire del migliore impianto sportivo a disposizione. 
Con il duplice obiettivo di offrire una struttura adeguata alle ambizioni con le quali la Virtus Milazzo intende affrontare l’imminente campionato, e di favorire il seguito attorno alla squadra, offrendo la possibilità a tifosi ed appassionati di calcio di tornare a popolare lo stadio di via Grotta Polifemo.

L’Asd Virtus Milazzo confida dunque in una risposta celere da parte dell’Amministrazione comunale, auspicando un esito positivo dell’istanza, con la possibilità quindi di disputare tutte le gare casalinghe della stagione allo Stadio “Marco Salmeri”.

Condividi questo articolo
593 visite

3
Rispondi

avatar
400
3 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
3 Comment authors
AntonioIgnorante e in bolletta.Anonimo Recent comment authors
più recente meno recente più votato
Antonio
Ospite
Antonio

Rendere fruibile il campo a tutte le società sportive con un calendario di impegni chiaro. Basta con il monopolio di una sola società. Ciao sono fin troppi ragazzini che hanno bisogno della struttura.

Ignorante e in bolletta.
Ospite
Ignorante e in bolletta.

Non hanno neanche i soldi per accendere gli scaldabagni….che volete che rispondano !!!
Fosse per loro lo darebbero a una cooperativa che pianta patate e carote, cosi lo eliminerebbero dalla lista dei soldi da spendere….
Semu a mari e no sapemu….o facemu finta i non sapiri !!!
E come iniziano a girare per cercare voti per i loro amici che vogliono fare 13 alla regione…
Senza vergogna !

Anonimo
Ospite
Anonimo

I soldi della gestione del manto erboso a carico di chi sarebbero?
Sanno che ci vogliono 8000 euro annui di manutenzione?