Giacomo D’Arrigo con Antonio Napoli

«Il mio candidato alle elezioni regionali sarà Giacomo D’Arrigo». Gioca la carta dell’ironia il sindaco Giovanni Formica per replicare al presidente nazionale di Agenzia Giovani che ieri su Oggi Milazzo ha chiesto al primo cittadino di scoprire le carte e dire apertamente quale sarà il suo candidato alle Regionali. «Il sindaco di Milazzo – aveva detto D’Arrigo – indichi con chiarezza il proprio candidato alle elezioni Regionali in modo da dissipare ogni dubbio sulla sua lealtà al PD evitando speculazioni che lo vogliono impegnato a cercare voti per il suo esperto Ciccio Italiano, esponente di Mdp – Articolo 1. E’ il sindaco del comune guidato dal Pd  più grande della provincia e deve dare l’esempio. Non può far pensare ai cittadini e allo stesso partito che vota contro il Partito Democratico (LEGGI QUI)».

Formica in una nota “tranquillizza” il “compagno” «che, ultimamente, nonostante i suoi innumerevoli e gravosi impegni trova il tempo per polemizzare con me e per occuparsi di Milazzo in difesa di qualche amico deluso».

«Concordo con lui che la competizione regionale sarà durissima – dice il sindaco di Milazzo – e che ciascuno di noi sarà chiamato ad impegnarsi al massimo per costruire la vittoria del centrosinistra. Per quanto riguarda il candidato da sostenere, attendo di vedere se il buon Giacomo, pluribeneficiato dal governo a guida PD e piazzato alla ben retribuita guida dell’agenzia nazionale giovani, deciderà di mettere a disposizione del partito il patrimonio di esperienze e rapporti costruito nel corso di questi anni in cui ha rivestito il prestigioso incarico candidandosi all’assemblea regionale, nel qual caso lo sosterrò convintamente e senza tentennamenti».

Poi parla della mancata nomina del sostituito di Ciccio Italiano che si è dimesso ad aprile dalla carica di Assessore ai Lavori Pubblici per prendere parte alla corsa alle Regionali. «Sulla composizione della mia giunta, che peraltro conta la presenza di un assessore da lui fortemente sponsorizzato, procederò nei tempi e con le modalità che riterrò maggiormente opportune nell’interesse dei milazzesi non mischiando, come sono abituato a fare, il piano elettorale con quello del governo della città».

Il comunicato finisce qui. Ne D’Arrigo tanto meno la città, conosce fino ad oggi il candidato del Pd che verrà sostenuto da Giovanni Formica e dal suo entourage.

Condividi questo articolo
guest
12 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Antonio
Antonio
4 anni fa

Napoli in foto …..ma che gente !

Cartesiano
Cartesiano
4 anni fa

su raccumandi tu è pessu

Salvo
Salvo
4 anni fa

Sa tanto di una falsa, lo ha dichiarato per sminuire il lavoro che sarà fatto con sacrificio dai veri sostenitori.

Dario
Dario
4 anni fa

Concordo con diversi elettori,con lo stesso Sig Sindaco (nonost sono contrario ai suoi modi di come ha amministrato la citta’ che lo ha votato al plebiscito elettorale a solo 2 anni di mandato.D’rrigo prend quelli dichiarati E.200 mila annui, adesso si metta dispos del PDche ad oggi ti ha sfamato,dimostra cosa e se vali .

Giulio
Giulio
4 anni fa

Più che D’Arrigo dovrebbe chiamarsi D’Amico o D’arrivo, solo nomi e mai scelto dal popolo