Si nascondevano tra Milazzo e Santa Lucia del Mela due dei tre detenuti evasi ieri notte dalla casa circondariale di Barcellona. Dopo il ritrovamento del 26enne Vittorio Smiroldo a Messina, nella zona degli imbarcaderi, sono stati assicurati alla giustizia anche gli altri due fuggiaschi.

Gaetano Sciacchitano è stato intercettato a Milazzo dai Carabinieri. Emanuele Rossitto, invece, è stato ritrovato a Santa Lucia del Mela dagli agenti del nucleo radiomobile della locale stazione dei carabinieri in collaborazione con la polizia penitenziaria. Smiroldo e Rossitto, anche se con cognomi diversi, sono fratelli (figli della stessa mamma) e residenti a Milazzo nelle case Iacp di Fiumarella.

Secondo una prima ricostruzione i tre avrebbero scardinato la precaria inferriata della cella eludendo con estrema facilità agevolati dai blandi sistemi di sicurezza di una struttura carceraria riconvertita in casa circondariale, senza everne i necessari requisiti (fino a qualche mese fa era un Ospedale psichiatrico giudiziario). Dovevano fuggire altri due detenuti che alla fine si sono tirati indietro. Addirittura l’allarme sarebbe scattato tre ore dopo la fuga che sarebbe stata agevolata da una complice che li aspettava con una macchina. 

I tre sono, quindi, già stati trasferiti presso altra Casa Circondariale

Condividi questo articolo