«Nessun ricovero, gravi ustioni al volto o incidenti in occasione dei festeggiamenti in onore di San Giuseppe». Il comitato dei festeggiamenti del santo venerato nella chiesetta del Borgo di Milazzo smentisce le voci che davano per certo un grave incidente avvenuto durante i botti che stamattina sono stati esplosi in onore del patriarca.

«Stamattina verso le otto – spiega un portavoce del comitato ad Oggi Milazzo – sono stati esplosi i tradizionali otto colpi che avvisano i fedeli delle funzioni religiose in programma oggi. Non è neanche vero che la statua è stata scesa dalla varetta, come abbiamo letto su qualche pagina facebook. Nella zona di San Rocco, uno degli incaricati della ditta specializzata in giochi d’artificio da noi pagata, si è trovato troppo vicino ad uno dei “colpi” ed è stato accompagnato al pronto soccorso per questioni di scrupolo. Secondo le nostre informazioni è stato registrato col codice verde, si è fermato il tempo di una visita, la prescrizione di una pomata, e se n’è ritornato a casa».

Il comitato è impegnato nel programma delle funzioni religiose. Questi gli appuntamenti della giornata nella chiesetta di San Giuseppe:

Ore 8.00 il suono festoso delle campane e lo sparo di colpi di cannone annunciano il giorno di festa.
Ore 8.30 S.Messa
Ore 10.00 S.Messa
Ore 12.00 Sparo di colpi di cannone e suono festoso di campane.
Ore 17.00 S.Messa
Ore 18.30 S.Messa Solenne
Durante le Sante Messe sarà benedetto il pane in onore a San Giuseppe.

 

 

 

Condividi questo articolo