“Assolto per non avere compreso il fatto – Accorinti e la stagione dei sindaci icona”. E’ il libro di Nina Lo Presti e Luigi Sturniolo (Editore Armando Siciliano) che verrà presentato domani venerdì 17 Marzo, alle ore 17:30, nella sede dell’Associazione “Casa del Popolo Milazzo” in via XX Settembre, 63. Interverranno Franco Andaloro, gli autori e l’editore. Il volume di Lo Presti e Sturniolo, che facevano parte del gruppo consiliare a sostegno del sindaco Renato Accorinti, analizza le finalità e gli obiettivi della candidatura del primo cittadino free tibet. Secondo gli autori “Cambiamo Messina dal Basso” voleva essere un atto di fiducia nella cultura partecipativa; significava scommettere sul fatto che questo avrebbe comportato scelte politiche coerenti e, soprattutto, che queste sarebbero state più efficienti, oltre che più oneste ed eque. «Non si trattava – scrivono – di lasciarsi attraversare dalle istanze sociali (ché, in questo, l’alto è più forte del basso), quanto, piuttosto, creare i presupposti partecipativi affinché il basso potesse contare, avere il potere di decidere sul proprio futuro». Secondo gli autori, invece, Accorinti e la sua Giunta si sono mossi nel solco delle passate amministrazioni e il Piano di Riequilibrio, vero e proprio lavacro della cattiva gestione precedente, ne rappresenta l’esempio più evidente.
Lo Presti e Sturniolo raccontano il “caso Messina” e come le esperienze delle cosiddette “amministrazioni anomale” spesso esauriscano rapidamente la spinta del favore popolare e vengano facilmente recuperate dalle procedure e dai professionisti della politica.

Condividi questo articolo
425 visite