La Marina Garibaldi dopo la partenza degli ambulanti (2016) (FOTO OGGI MILAZZO)

Aumenta il canone che dovranno pagare gli ambulanti che ogni anno partecipano alla festa di Santo Stefano in Marina Garibaldi. La quota da versare al Comune per le quattro giornate di permanenza, passa da 100 a 200 euro in considerazione dell’aumento del costo dei servizi a cui l’Ente deve far fronte per garantire – nell’area interessata – la pulizia, l’ordine per il corretto svolgimento dei servizi durante il periodo dei festeggiamenti. Il tentativo è anche quello di scremare il numero degli ambulanti. Quella di Milazzo rimane sempre una cifra più bassa rispetto ad altre realtà del comprensorio. In posti vicini come Gualtieri Sicaminò si arriva a 350 euro per la festa patronale. 

Secondo l’intento dell’amministrazione comunale, però, questa sarebbe solo il primo passo per una rivoluzione della formula che ormai da anni ha mostrato tutti i limiti. L’obiettivo è quella di “privatizzarla”, affidandone la gestione ad una associazione o a una proloco tramite una manifestazione d’interesse. Nessun business: l’intento è quello di dare una identità alla proposta commerciale attualmente indiscriminata. Concepita da ambulanti fermi – sia nell’offerta che nell’approccio – al secolo scorso. Anche nell’ultima edizione, infatti, l’aspetto igienico ha mostrato non poche pecche. Basti pensare che la stragrande maggioranza degli ambulanti ha dormito nei furgoni o nelle sedie a sdraio dietro ai banconi.

L’amministrazione Formica porterà in consiglio comunale il nuovo regolamento. L’idea di base è quella di selezionare numericamente e qualitativamente le proposte.

L’idea è quella di individuare un numero massimo di bancarelle, selezionandone il genere in base alle categorie merceologiche e innalzandone il costo degli stand. Dovranno essere tutti uguali e curati. Il ricavato finanzierà le spese di gestione e il cartellone ricreativo con cantanti di maggiore richiamo o più serate.

Naturalmente l’ultima parola spetta prima all’amministrazione Formica che al consiglio comunale che deve modificare il regolamento.

La giunta, nell’ultima riunione, ha approvato anche il Regolamento per lo svolgimento dei mercatini dell’hobbystica.

Condividi questo articolo
658 visite

4
Rispondi

avatar
400
4 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
4 Comment authors
milazzesedocPASQUALEambulantecittadino Recent comment authors
più recente meno recente più votato
milazzesedoc
Ospite
milazzesedoc

certo che per idee e fantasia vi dovrebbero chiamare in Rai o a Mediaset quali consulenti di marketing e sviluppo!!! ma quando ve ne andate a casa????

PASQUALE
Ospite
PASQUALE

vogliamo a cetto la qualunque come sindaco, cosi abbiamo pilo per tutti

ambulante
Ospite
ambulante

ma caro Sindaco se sono tributi che il comune incassa direttamente dagli ambulanti se ci mette in meszzo una proloco quali incassi per il comune?? un modo per accontentare qualcuno?

cittadino
Ospite
cittadino

ma non sapete fare altro che aumentare aumentare aumentare !!! ma cera bisogno di un Sindaco meglio un Commissario!!ANDATEVENE SUBITO TROPPO DANNO