LA LETTERA. Il dubbio rimane: chiamare la trasmissione “Chi l’ha visto?” o l’acchiappafantasmi del film Ghostbusters? I disservizi del servizio di corrispondenza di Poste italiane negli ultimi mesi si è fatto sempre più pesante. Intere zone di Milazzo vengono coperte saltuariamente con grave disagio per chi attende corrispondenza importante. A cominciare dalle bollette che – secondo quando denunciano i residenti nella lettera che pubblichiamo di seguito – vengono recapitate già scadute. Il problema – è bene chiarirlo – non interessa solo Milazzo ma si tratta di un nuovo “modello” di Poste Italiane che riguarda tutta la regione Siciliana e che ha sollecate le ire dei sindacati e degli stessi dipendenti che non riescono a garantire un servizio efficente. Ecco il testo della lettera inviata da alcuni residenti della via Risorgimento e delle strade limitrofe a redazione@oggimilazzo.it

Gentile redazione di OggiMilazzo, scrivo a nome di tanti, troppi residenti della zona di via Risorgimento (via E. Maiorana, via Marsala, via Calatafimi, via Volturno, ecc…)

Dai primi di dicembre non riceviamo più posta luce, gas, telefono; le raccomandate a/r , a pagamento, non si sa se sono arrivate, comunicazioni bancarie, mediche, legali giacciono chissà dove.

Chi riesce a reperirle tramite internet o grazie a centri specializzati bene, ma chi non può?

La posta ha risposto alle varie lamentele con “Siamo separati, deve suonare accanto ma tanto non può salire…” “Signori, ci sono stati dei problemi per le feste ma è tutto risolto, dal 9 gennaio la zona è coperta…”. Intanto è passato un altro mese ma non abbiamo ancora visto né posta né coperta.

Come dobbiamo comportarci visto che si tratta di dati personali? Dove è finita la nostra posta regolarmente arrivata a destinazione ma non a domicilio?

Inutile ribadire inoltre che la privata recapita la luce scaduta da giorni, ormai da anni.

So che ci sono altre situazioni simili in altre zone, ma è normale tutto questo?

Pagare 2, 5 euro a comunicazione per non ricevere nulla, andare a destra e a manca per avere notizie e telefonare ai call center per cercare di rimediare errori non nostri ed accollarci ulteriori more?

Grazie per l’attenzione 

Mary M. ed i suoi vicini incazzati

Condividi questo articolo

guest
2 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Aleh
Aleh
3 anni fa

Via Alcide de Gasperi…ricevo la posta circa 1 volta ogni 2 mesi…alla posta solita storia…si citofona risponde la signora “non si può salire ci sono stai disservizi ma la zona ora è coperta”…resta da capire cosa significhi per loro “la zona è coperta” se ancora io e tutti i residenti della via non ricevono niente…

mario
mario
3 anni fa

Non solo, ma ormai sono pure saltati gli orari: una volta (fino a prima di Natale)il postino passava in mattinata,al massimo entro le 14,00 aveva finito il giro.Oggi passano postini a qualunque orario,perfino alle 17,00! e senza orari precisi.Per cui,se aspetti una raccomandata, devi stare in casa senza sapere quando te la recapiterà,ti lascia l’avviso e il giorno dopo ti metti in coda alla posta