Si trova a Milazzo il miglior ristorante della Sicilia. A ricevere il Best in Sicily 2017, premio organizzato dal giornale Cronache di Gusto, in partnership con la Presidenza della Regione Sicilia e l’assessorato regionale all’Agricoltura, è stato il ristorante dell’Eolian Milazzo (via Salita Cappuccini). A ritirare il premio, giunto alla decima edizione, sono stati lo chef “ragazzino” Davide Guidara, 22 anni, la rappresentante della proprietà Daniela Lucchesi, il direttore Marco Falletta.

La cerimonia si è tenuta ieri al teatro Massimo di Palermo. A salire sul palco anche il patron di Eataly Oscar Farinetti, testimonial di Best in Sicily, che ha tenuto una “lezione” su i giovani, l’agricoltura e il fare impresa. Una bella soddisfazione per i titolari della struttura Daniela Lucchesi e Maurizio Maiorana che si sono buttati anima e corpo con determinazione in questo progetto che lentamente sta raccogliendo i frutti. «La nostra clientela cresce di giorno in giorno anche grazie al passa parola arriva da tutta la Sicilia – spiega la proprietà – il nostro segreto è la qualità, il rispetto per la materia prima, l’innovazione e, perché no, un costo ragionevole per una cena che in realtà è una vera e propria esperienza»

Quattordici le aziende premiate quest’anno, provenienti da ogni parte della Sicilia: migliore produttore di vino (Carlo Hauner di Salina), migliore produttore di olio (Nicola e Antonella Titone di Titone olio biologico di Marsala), migliore albergo (Monaci delle terre nere di Zafferana Etnea), migliore ristorante (appunto l’Eolian Milazzo), migliore bar (Caffè Sicilia di Ragusa), miglior birrificio (Paul Bricius di Vittoria), migliore pasticceria (Pasticceria Oscar di Palermo), migliore trattoria (4 archi di Milo), migliore pizzeria (Cimillà di Ragusa), miglior produttore di formaggio (Domenico Ferranti di Castronovo di Sicilia), migliore fornaio (Giuseppe Martinez di Trapani), miglior macellaio (Giuseppe Aleccia delle Delizie di Alcamo), migliore azienda conserviera (Drago Conserve di Siracusa), migliore Comune per l’offerta enogastronomica (Palazzolo Acreide). Il premio per l’Ambasciatore della Sicilia nel mondo è stato assegnato all’editore palermitano Antonio Sellerio.

Condividi questo articolo