A Milazzo ritorna l’autovelox nell’asse viario e lungo la litoranea di Ponente. Se nel 2016 il comando di polizia municipale ha incassato 220 mila euro di verbali, nel 2017 la cifra dovrebbe lievitare, e anche di molto. Tra le determine di fine anno dell’amministrazione comunale c’è quella a firma del comandante Giuseppa Puleo che dispone l’acquisto di un “misuratore di velocità a raggi laser, di ultima generazione, munito di tutto quanto necessario per il corretto e legale funzionamento”. Essendo mobile potrà essere utilizzato nelle zone dove la velocità spesso è la principale causa di incidenti strdali: dall’asse viario a Ponente fino a Capo Milazzo.

Senza considerare, inoltre, (ma su questo non vi sono tempi certi) che tra gli acquisti è previsto pure lo “Street control”. Si tratta di speciali telecamere che verranno installate sulle auto dei vigili e al solo passaggio è in caso di rilevare le infrazioni degli automobilisti (a cominciare dalla doppia fila), riconoscere la targa e predisporre tutto il necessario per il verbale.

L’amministrazione si è già portata avanti. Da giorni, nela parte terminale dell’asse viario che conduce al centro cittadino, sono stati installati dei nuovi cartelli che invitano a ridurre la velocità a 50 km orari e la presenza di un rilevatore di velocità.

Condividi questo articolo