L’odore nauseabondo che da ieri colpisce la zona di Milazzo, e in particolare il centro, sarebbe da addebitare ad uno sversamento di prodotto presente nel porto di Milazzo. Due le ipotesi più accreditate dagli addetti ai lavori: una perdita da qualche mezzo di grandi dimensioni o un flusso proveniente dal torrente Floripotema o dal Corriolo che attraversa la Raffineria di Milazzo (nelle settimane scorse si è registrato un piccolo sversamento però bonificato, secondo fonti interne all’azienda) . La zona interessata dagli interventi è quella dell’imbocco del Molo Marullo. A bonificare il tratto di mare, da ieri sera, ci sono i mezzi di Mare Pulito. Il danno ambientale sarebbe limitato in quanto l’intervento sarebbe stato immediato. Resta da chiarire le cause.  La capitaneria di Porto guidata dal comandante Fabio Rottino sta facendo una serie di prelievi e controlli. Ieri è intervenuta anche l’Arpa di Messina. Dalle ore 18 alle 20 i tecnici dell’agenzia ambintale sono stati alla raffineria di Milazzo per verificare eventuali perdite, ma non hanno riscontrato nulla di anomalo negli impianti e ai pontili dove non vi era nessuna petroliera che effettuava il “carico -scarico”. 

AGGIORNAMENTO. L’associazione ambientalista Adasc ha dato mandato all’avvocato Vera Giorgianni per presentare un esposto denuncia presso la procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto. «È da ieri pomeriggio che i cittadini milazzesi respirano prodotti inquinanti. Chiederemo alla procura di accettare l’origine del fenomeno», scrive il presidente Peppe Maimone.

Subscribe
Notificami
guest
26 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Giuseppe
Giuseppe
5 anni fa

E ora come la mettiamo, chi vuol capire capisca.

Ormeggiato
Ormeggiato
7 anni fa

guardate in alto a dx chi è lo sponsor di questa pagina….ammorbidiamo ..ammorbidiamo

Sololaverità
Sololaverità
7 anni fa

Ma di che state parlando? Disinformati che aprire la bocca solo per dire stupidaggini il pochissimo prodotto fuoriuscito e subito imbrigliato e raccolto era un prodotto che a contatto con aria e acqua è diventato subito quasi solido la classica pece per intenderci chiedete in capitaneria se volete che ha subito fatto accertamenti, non era certo questo liquido leggero che vedo in foto.

Giovanni
Giovanni
7 anni fa
Reply to  Sololaverità

E la puzza che si sentiva in città, cos era? La puzza della pece?!?!

cittadinanza sottomessa
cittadinanza sottomessa
7 anni fa
Reply to  Sololaverità

….”pochissimo prodotto” ?? l’ ho sentito per quasi 2 giorni pur abitando a centinaia di metri dal porto e dava pure nausea forte! nn oso pensare la m***a che sversano in aria la notte quando la cittadinanza dorme….

Ormeggiatore
Ormeggiatore
7 anni fa

Ne vogliamo parlare delle operazioni di bunkeraggio in area portuale ?….

uomoqualunque
uomoqualunque
7 anni fa

Se fosse stata una nave a sversare il gasolio in mare a quest’ ora il comandante e gli ufficiali sarebbero in galera: la capitaneria al riguardo è inflessibile…chi vuol capire capisca