La movida al Borgo di Milazzo continua. Ma si sposta dentro i locali dove è possibile diffondere musica fino alle 2,30. A rivendicare la centralità  del Borgo come luogo di aggregazione per i giovani sono i gestori dei locali alle prese con un braccio di ferro con il sindaco Giovanni Formica. Il primo cittadino ha firmato un’ordinanza  con cui vieta la musica fuori dai locali e, in particolare, sulla scalinata che conduce all’ingresso della cittadella fortificata. Troppo il degrado lasciato dagli avventori nel fine settimane e il disagio per i residenti.

I gestori, dopo le proteste iniziali (qualcuno aveva affisso il cartello “chiuso per indignazione”) ora, promuovono un “Patto per il Borgo”. «Dopo l’emanazione dell’ordinanza si è creata una confusione mediatica che ha creato diversi problemi alle attività cittadine – si legge in una nota congiunta dei gestori –  Il terrorismo mediatico creatosi, ha fatto si che su alcune testate giornalistiche non è stato evidenziato un elemento importante: all’interno dei locali è consentito diffondere musica fino alle ore 2,30 e quindi le attività commerciali possono svolgere regolare attività».

nel comunicato si sottolinea che «Il borgo di Milazzo rappresenta il fulcro per l’economia milazzese oltre ad essere un importante centro di aggregazione giovanile».

«Abbiamo dimostrato disponibilità all’amministrazione comunale per attivare la raccolta differenziata e ad attuare una serie di iniziative a tutela del decoro del borgo anche evitando la somministrazione di prodotti in vetro – concludono –  ma auspichiamo anche un intervento del sindaco affinché si creino servizi. Siamo disponibili a sottoscrive un “patto per il borgo” a tutela della movida, del borgo e dei residenti».

Condividi questo articolo
1.318 visite

32
Rispondi

avatar
400
12 Comment threads
20 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
19 Comment authors
FilippoDISPERATOSIo purtroppo devo continuare a viverciFrancescasenzapelisullalingua Recent comment authors
più recente meno recente più votato
Filippo
Ospite
Filippo

Operatori del borgo continuate cosi, 20residenti non vi devono fermare, il sindaco sa cosa fare….siete dei vecchi locorroici per tre ore a settimana rompete la testa ai gestori di attività….ho un piacere che le vostre case varranno un centesimo come quello che valete voi….siete indecenti, un B&B con tre stanze forse 2 parla e sparla ma vendi e stattene a Roma e non rompere i maroni.

lillo 78
Ospite
lillo 78

operatori?? ciccio guarda che alcuni di questi non hanno idea nemmeno di come si faccia un buon panino con prosciutto e provolina caro ciccino…………….operatori de che?

baffone
Ospite
baffone

prendo atto che i gestori dei locali del borgo non hanno ancora capito anzi pensano che sia una novità di adesso che possono fare musica ALL’INTERNO DEI PROPRI LOCALI entro le 2:30. E’ sempre stato cosììììì!! Ma vi svegliate o no? il problema era che prima facevate discoteca a cielo aperto e siccome esistono le regole non potevate farla a cielo aperto perchè la dovete fare dentro i vostri locali.

senzapelisullalingua
Ospite
senzapelisullalingua

Vorrei aggiungere che anche all’interno dei locali devono essere osservate alcune disposizioni legislative sia per la somministrazione di generi alimentari e alcoolici, che per intensità delle emissioni sonore. Cose che nell’italietta e sopratutto a Milazzo (zona franca di illegalità diffusa e incontrollata) vengono normalmente ignorate….

Filippo
Ospite
Filippo

Se sei veramente senza peli sulla lingua puoi commentare con il tuo nome invece di scrivere senza nome

gaex
Ospite
gaex

spostare la musica all’interno ………ma dove se nei locali ‘ntrasi u sceccu resta ca cuda i fora

Filippo
Ospite
Filippo

W Milazzo W i milazzesi…. Milazzesi vi diamo lavoro…Pecorelle beeeeeee beeeee

lillo 78
Ospite
lillo 78

anche noi abitanti del borgo siamo pronti a sottoscrivere un patto. dove e quando ci vediamo?

Borgo
Ospite
Borgo

Organizziamo anche noi un incontro con il sindaco per far valere i nostri diritti.

Francesca
Ospite
Francesca

Sarebbe un ottima iniziativa per far valere i nostri diritti e denunciare tutte le situazioni che si creano puntualmente ogni fine settimana e che ovviamente i gestori non raccontano

Qui sembra che sono solo delle povere vittime e si ribellano solo ora perché il sindaco dopo tante denuncie da parte dei residenti prende atto della situazione degradante in cui versa il Borgo di Milazzo.

gaex
Ospite
gaex

sotto casa dei gestori dei locali alle sette del mattino con le radio delle auto a tutto volume

Milazzese
Ospite
Milazzese

locali che hanno capienza limitata, non credo agibilità per intrattenimenti oltre un certo numero di avventori , il sindaco ha ceduto mi spiace dirlo vedrà che le bottiglie, il vomito , il piscio, gli schiamazzi , gli ingorghi di auto e va be