L’Istituto Comprensivo Primo di Milazzo anche quest’anno è figlio delle stelle. Sulla scia del successo dello scorso anno cominciato col convegno “La musica delle stelle” tenuto dall’astrofisico Santi Cassisi e culminato con il viaggio di istruzione all’Osservatorio Astronomico di Teramo, la scuola ha abbracciato ancora una volta la tematica Terra-cielo. Un tema che verrà affrontato sotto diverse sfaccettature, dai rifiuti spaziali, all’impatto ambientale dei satelliti, dagli asteroidi, alla promozione di esperienze affascinanti nelle nuove generazioni. Il compito di trasmettere “saperi” verrà affidato a due personalità di spicco in campo spaziale: Claudio Portelli e Franco Malerba. Lunedi 7 novembre, Claudio Portelli terrà una conferenza rivolta alle classi quinte della primaria dei plessi Capo-Tono e Piaggia e prime della secondaria e martedì 8 novembre alle classi seconde e terze della secondaria di primo grado. Sempre nella mattinata dell’8 novembre dalle 10,30 alle 11,30 Franco Malerba terrà una conferenza via skype nell’auditorium della nostra scuola. Lo stimolante ed avvincente percorso didattico, culminerà col viaggio di istruzione che si terrà dal 7 all’11 maggio all’Agenzia spaziale Italiana di Frascati ed al Museo storico dell’Aeronautica militare, la più antica infrastruttura aeroportuale italiana situata a Vigna di Valle nel comune di Bracciano, presso l’omonimo lago.

Claudio Portelli laureato in Ingegneria nucleare al Politecnico di Torino , ha operato presso Aeritalia Settore Spaziale, ha lavorato presso il Cnr Psn come System Project Manager di uno stadio propulsivo di una missione spaziale con lo Shuttle della Nasa, Delegato italiano per il programma europeo di sorveglianza dello spazio, dal 1989 lavora presso l’Agenzia Spaziale Italiana e vive a Roma. Franco Egidio Malerba è un ex astronauta, militare e politico italiano, ufficiale di completamento per la marina militare, è stato il primo astronauta italiano della storia, avendo fatto parte dell’equipaggio portato in orbita dallo Space Shuttle Atlantis il 31 luglio 1992 nel corso della missione STS-46. Oggi è delegato di Alenia Spazio per le relazioni europee ed i programmi di ricerca e sviluppo delle istituzioni europee. E’ corrispondente scientifico per La Stampa ed il Secolo XIX.

Condividi questo articolo