Blitz degli specialisti del Nucleo Biologico chimico e radiottativo dei vigili del fuoco, degli uomini dell’Arpa, Agenzia regionale protezione ambiente, della capitaneria di porto nell’area della Raffineria di Milazzo intorno alla mezzanotte. Decine le telefonate da parte di residenti del comprensorio che lamentavano cattivi odori. Così sono scattati i controlli per individuare le cause. I controlli e le misurazioni all’interno dell’industria sarebbero durati circa un’ora ma – a quanto pare – senza rilevare la fonte degli odori nauseabondi. In rada si trovavano petroliere ma non erano in corso operazioni di trasferimento di carburante.

Condividi questo articolo
1.145 visite

13
Rispondi

avatar
400
11 Comment threads
2 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
11 Comment authors
milazzoNatalinoGiacominoLinodavide Recent comment authors
più recente meno recente più votato
milazzo
Ospite
milazzo

non si è fatto sentire il paladino dell’ambiente maimone…. forse perchè è un sodaledel Sindaco??? nella precedente amministrazione era in testa a cortei, manifestazioni sempre con il megafono in mano….e poi niente sponsorizzazioni non bisogna accettare niente. Adessoquasi tutto sponsorizzato dalla RAM8 tonofest S,Stefano 2015 gare ciclistiche ecc. MA FINISCILA vergognati

Natalino
Ospite
Natalino

Renzi dice che la corruzzione e da indegni,ma Milazzo E in Italia???

Lino
Ospite
Lino

Certo che c’è da stare tranquilli e consolati.Viviamo nella puzza, nel pericolo di incendi, esplosioni, tumori … e qualcuno si preoccupa a sottolineare che non è la Raffineria ma l’Edipower a fare le puzze. Vergogna di nuovo! Per denaro ci siamo venduti a questi… l’ignoranza è proprio tanta, spiace dirlo

Lino
Ospite
Lino

Una sera sì e l’altra pure, quando non soffia da ponente, odori acri, nauseabondi e irritanti invadono Milazzo. Vergogna! Nessuno fa niente: fatevi due lastre ai polmoni e scoprirete la sorpresa!

davide
Ospite
davide

Ormai Milazzo è diventata una fogna a cielo aperto, una città spazzatura; altro che bel paesaggio, la natura, il castello, il mare… sono solo “complementi”!. Le vere chicche sono la raffineria e, imminente, l’inceneritore. Ecco i veri “vanti” del nostro bel comprensorio! Ghigliottina per tutte le varie amministrazioni che hanno permesso e tuttora permettono tutto ‘sto schifo!

davide
Ospite
davide

Inutile che dissentiate, la realtà è questa! Milazzo in mano ad altra gente sarebbe diventata un polo turistico-attrattivo, e invece è un polo del niente! Passeggi lato ponente: sporcizia ed erbacce ovunque! Niente attrezzature, ecc. Passeggi lato levante: si apre uno scenario mostruoso, con ciminiere, serbatoi, condutture, fumi e quant’altro. Che orrore!