Non si voleva perdere la festa del patrono, Santo Stefano Protomartire, e magari mangiarsi un po’ di calia. Peccato che si trovasse agli arresti domiciliari. Con l’accusa di evasione i Carabinieri della Stazione di Milazzo hanno arrestato nella notte tra sabato e domenica scorsa,  Luca Siracusano, 40 enne di origini messinesi, già sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari.

I militari durante il servizio perlustrativo notturno lo hanno riconosciuto. Fermato e identificato, l’uomo non ha saputo giustificare la sua presenza in una strada del centro affollata per i festeggiamenti in onore del santo fra cui l’atteso concerto degli Audio 2. Siracusano, secondo una nota dei carabinieri, non aveva alcuna autorizzazione per abbandonare il luogo dove sta scontando la misura cautelare, ragione per cui è stato arrestato con l’accusa di evasione. Il giudice del tribunale di Barcellona ha convalidato l’arresto e applicata nuovamente la misura degli arresti domiciliari.