L’Associazione SiciliAntica Milazzo ha presentato una denuncia contro ignoti per individuare gli autori dei danni causati alla copertura che protegge la necropoli di Piazza Duomo (V-VII sec. d.C.). La presidente Tanya Pensabene con il vice Alessandro La Spada si sono rivolti alla Polizia di Stato «non essendo possibile, allo stato attuale dei fatti, individuare il colpevole». Di certo, a potere dare delle risposte, potranno essere le riprese fatte dalla telecamere della videosorveglianza comunale attiva da mesi.
Pensabene ha informato dell’accaduto anche Gabriella Tigano, responsabile della sezione per i Beni Archeologici della Soprintendenza di Messina. «Spero che al più presto possibile possa essere risolta questa problematica e, con molta umiltà, inviterei anche i miei concittadini a segnalare qualsiasi episodio di vandalismo – scrive Pensabene – SiciliAntica riconferma la propria disponibilità alla tutela e alla manutenzione del sito archeologico».

Condividi questo articolo

guest
3 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
leale85
leale85
4 anni fa

funziona solo la giustizia personale, proprio come ha fatto il titolare di quel club a cui hanno sputato sulla porta. Dal filmato e risalito al colpevole e munito di secchio e spugna ha ripulito il suo dna…Senza fare tante polemiche chi sbaglia paga, poi come farla pagare ci sono tanti modi

Salvo
Salvo
4 anni fa

Ed il comune di Milazzo cosa ha fatto, per dare una seria lezione a questi vandali????? giudicheremo dopo aver visto ia presa di posizione di questa amministrazione.

Piero
4 anni fa

Guarda caso il giorno dopo l’accaduto tutti quegli scienziati che sono sempre buttati li con i……. non c’erano…
A pensar male si fa peccato ma quasi sempre non si sbaglia…
E ancora stanno li a guardare i filmati???