Ad infiammare la politica estiva di Milazzo è la presenza di blatte e topi per le vie di Milazzo. Dopo  una serie di interventi social da parte di consiglieri comunali è intervenuto con  una nota anche Peppe Marano, segretario provinciale del Nuovo Psi, già candidato a sindaco di Milazzo. Il dibattito si è acuito con la notizia dell’avvio della deblattizzazione proprio ieri sera, 29 agosto, a stagione estiva conclusa. Intervento che l’assessore Damiano Maisano, carte alla mano, sollecitava in più occasioni agli uffici dal mese di marzo.

«Le blatte e i topi di Milazzo ringraziano il sindaco Formica per avergli dato la possibilità in tutta l’estate di crescere e riprodursi come fanno le vere coppie innamorate – scrive ironico Marano – Difatti è notizia di oggi che “finalmente” per merito e scrupolo dell’assessore Maisano impegnato dal 2015 a tutelare la salute dei cittadini, a ridosso di settembre, parte la deblattizzazione mentre invece delle operazioni di derattizzazione non se ne sa ancora nulla».

Marano ricorda anche «che i dipendenti dell’ente sono costretti da mesi a lavorare in condizioni igienico sanitarie pietose proprio per la mancata pulizia dei bagni, delle stanze e che questo causa la presenza inevitabile di insetti e Blatte. Non se ne sa ancora nulla della loro relazione dettagliata comunicata all’ASP e per conoscenza anche al sindaco e quali siano stati i provvedimenti per dare seguito a questa formale denuncia».

Il segretario del NUovo Psi ai preoccupa della reazione «dei turisti che si sono fermati nella nostra città o di quelle fortunate attività che ancora riescono a stare in vita nonostante la grave emergenza ambientale e sanitaria del nostro territorio», di fronte al passeggio costante di questi insetti per le vie cittadine.

Condividi questo articolo