Si sono concluse le operazioni di ormeggio della Marbat presso i pontili della Raffineria di Milazzo. La super petroliera (del tipo VLCC, Very Large Crude Carrier), battente bandiera Maltese, di lunghezza superiore ai 330 metri e con un pescaggio di  21 metri, la nave  rappresentata dal gruppo Cambiaso & Risso è una delle unità più grandi mai ormeggiata presso i pontili della locale Raffineria negli ultimi 20 anni.

Appena giunta a Milazzo, domenica scorsa, è stata sottoposta ad ispezione di sicurezza da parte del Nucleo di Port State Control della Guardia Costiera di Milazzo, mentre l’ufficio tecnico della locale Capitaneria ha coordinato le complesse ed articolate operazioni di ormeggio dell’imponente unità navale. Per l’effettuazione di tali operazioni si è reso necessario il ricorso a ben 5 rimorchiatori della Capieci S.p.A., società concessionaria del servizio, 2 piloti della locale Corporazione e 8 ormeggiatori a bordo di 2 unità navali addette al servizio.

Il notevole pescaggio dell’unità ha comportato la necessità di procedere all’ormeggio al posto nr. 5bis del pontile 2 della Raffineria di Milazzo. La manovra è stata seguita personalmente dal Capo Pilota, C.L.C. Antonio Tedisco che ha gestito le operazioni concluse intorno alle 11. La nave ha lasciato Milazzo nel tardo pomeriggio, dopo aver completato le operazioni alla Raffineria.

Condividi questo articolo
4.757 visite