«La raccolta differenziata non decolla e per i milazzesi si prevede un nuovo salasso nella bolletta dei rifiuti a causa delle salate multe previste dalla normativa regionale e nazionae per i comuni meno virtuosi». Il vaticino è del Meetup “Amici di Milazzo a 5 Stelle”, del Meetup “Milazzo in Movimento”, il Comitato Commercianti cittadini (Ccc), l’Apim. Che propongono un nuovo progetto per recuperare in fretta il gap.

«Dobbiamo prepararci all’ennesimo salasso che graverà sui cittadini con il pagamento della Tari – si legge nella nota congiunta –  Per cercare di alleviare questo peso, i Meetup milazzesi hanno incontrato l’assessore all’ambiente Maisano e l’esperto del comune Canevari, proponendo all’amministrazione comunale di aderire al progetto “Comune Virtuoso”. Tramite un’azienda leader nel settore che è già presente in molti comuni della provincia di Messina. Questo progetto utilizza l’incentivo al conferimento, da parte dei cittadini, delle materie plastiche e delle lattine con l’impiego degli eco compattatori automatici. L’incentivo alla cittadinanza si realizza con l’eco marketing. Ad ogni conferimento, Il macchinario rilascia uno scontrino con un punteggio su quanto introdotto, i punti accumulati possono acquisire un valore di buono sconto o buono spesa presso attività commerciali locali convenzionate».

I meetu, nello spirito di coinvolgimento delle varie anime della città, hanno voluto coinvolgere nel progetto anche l’Associazione Partite Iva di Milazzo e il Comitato Commercianti di Milazzo che hanno appoggiato l’iniziativa. All’interno del progetto “Comune Virtuoso” trova spazio il coinvolgimento delle scuole, è infatti importate insegnare ai bambini la cultura del riciclo, tramite l’idea denominata “Il riciclo che vale”.

Condividi questo articolo
710 visite