Tropa sporcizia dopo il Mercato del Giovedì sul lungomare di Ponente, il sindaco Giovanni Formica potrebbe decidere di trasferirlo in altra sede. Il primo cittadino, infatti, ha inviato una nota al dirigente del 4° settore “Ambiente” e al responsabile del servizio, Ferdinando Torre, disponendo che sia predisposta immediatamente una ordinanza sindacale che disciplini in maniera dettagliata le modalità di conferimento e le sanzioni per la loro violazione, dei rifiuti prodotti dagli operatori del mercato settimanale del giovedì.

“Ho personalmente, ripetutamente, osservato le condizioni del lungomare di Ponente – scrive il sindaco – in corrispondenza dell’area ove, ogni giovedì, si svolge il mercato settimanale, constatando che gli operatori sono soliti abbandonare cartoni, plastica e carta in quantità considerevoli. Poiché la zona è sistematicamente battuta da venti, nonostante gli sforzi del personale addetto al servizio di igiene urbana, accade che i rifiuti finiscano sulla sede stradale, impigliati nella vegetazione o, peggio ancora, sulla spiaggia e, quindi, in mare con conseguenze gravissime dal punto di vista ambientale stante la non biodegradabilità dei materiali. L’evidenza impone quindi di sensibilizzare i titolari delle postazioni di vendita ad adottare un sistema di raccolta che impedisca il verificarsi di tali inconvenienti”. Da qui la direttiva a predisporre ordinanza specifica e ad adottare “un programma di sensibilizzazione degli operatori ad un comportamento più civile e rispettoso dell’ambiente”.

Formica sulla questione si dimostra intransigente. “Decorsi quindici giorni dall’adozione di tali misure – scrive ancora nella nota – sarà effettuata ulteriore valutazione, all’esito della quale, nel perdurare della situazione segnalata, l’Amministrazione, suo malgrado, procederà alla delocalizzazione del mercato in altro sito”.

Condividi questo articolo
1.305 visite

26
Rispondi

avatar
400
20 Comment threads
6 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
21 Comment authors
nicolaantonioaldoPaologargamella Recent comment authors
più recente meno recente più votato
antonio
Ospite
antonio

L’ambulante è come un cavallo imbizzarrito si deve tenere sempre sotto le briglie, se si lascia libero arbitrio ne combina delle belle, cosi sono gli ambulanti. Caro Sig. Sindaco cerchi invece di parlare con il comandante dei VV.UU. che mandi a vigilare il mercato che è diventato un labirinto. Mi sa che si prende come scusa per che a qualcuno non incominci a piacere più che il mercato possa stare

aldo
Ospite
aldo

Già che ci sei Giovedì dopo che hai guardato come hanno sporcato gli ambulanti dai anche un’occhiata come hanno pulito la spiaggia

Paolo
Ospite
Paolo

Fa piacere che il sindaco dopo un anno si sia accorto del problema. E gli altri anni dove viveva? Sono anni che questo succede ed onestamente un approccio più sul pezzo sarebbe auspicabile

gargamella
Ospite
gargamella

quindi spostiamo la raffineria perché inquina, abbattiamo i cani perché sporcano e non defechiamo per non intasare le fogne…..?? caro sindaco…. l’unico pensiero sensato che mi viene da scriverle è che l’errore di votarla non lo commetterò più…..

Massimo
Ospite
Massimo

Facile soluzione . Metti due furgoni per raccogliere i cartoni , i vigili invece di parlare e fare gli amici per non scontrarsi con gli ambulanti , fsnno i vigili severi e controllori , metti dei bagni volanti e tutto fila liscio . Queste persone pagano il canone di affitto suolo pubblico , i soldini che fine fanno? È possibile che solo Milazzo crea problemi in tutto?