«Cinque euro per una lampadina glieli metto io». I commenti da parte degli automobilisti milazzesi di fronte al semaforo rotto all’ingresso dell’asse viario (Piazza XXV aprile) si sono sprecati in questi mesi. L’assenza si segnaletica in uno snodo di vitale importanza per la viabilità cittadina come quello all’ingresso dell’asse viario rischia quotidianamente di provocare non pochi incidenti. Ma il problema non è “la lampadina fulminata”, ma uno più serio: si è rotta la scheda elettronica che regola l’intero sistema dell’impianto. L’assessore ai Lavori Pubblici Ciccio Italiano ha comunicato si avere trovato le somme necessarie per risolvere il problema non solo all’ingresso dell’asse viario, ma anche per i semafori che hanno lo stesso problema lungo la litoranea di Ponente: in zona San Giovanni e nei pressi della Madonnina che conduce alle frazioni come Bastione. Si tratta di dodicimila euro complessivi che consentono non solo la sostituzione delle tre schede ma anche una “robusta” manutenzione. L’iter per l’individuazione della ditta si ultimerà entro due settimane. Gli interventi dovrebbero essere ultimati entro fine giugno.

Condividi questo articolo
1.306 visite

guest
9 Commenti
più recente
meno recente più votato
Inline Feedbacks
View all comments
Marco
Marco
4 anni fa

Se sono così costose si potevano conservare quelle di piazza San Papino e Piazza Roma, ma ormai chissà che fine hanno fatto….

Ma se invece si pensasse a una bella rotonda? Ritengo che snellirebbe il traffico e garantirebbe maggiore sicurezza.

Domenico
Domenico
4 anni fa

Siete – IN ASSOLUTO – la peggiore amministrazione al mondo. Una Milazzo così abbandonata a se stessa penso non si sia mai vista, quantomeno a mia memoria. MA VOGLIAMO PARLARE DEGLI STOP SEGNALATI NELLE STRADE CON LE TRANSENNE??? COSE DA FILM!! Subito dimissioni di Formica, poi voto

Antonio
Antonio
4 anni fa

Concordo con Fabio. Non c’è più alcuna fila chilometrica, l’incrocio risulta scorrevole e comunque, se non è stato abolito ieri sera… vige sempre il codice della strada per il rispetto delle precedenze. Lasciatelo spento anzi toglietelo proprio e fate un ottimo servizio alla cittadinanza.

Yanez de Gomeira
Yanez de Gomeira
4 anni fa

12.000 euro per due schede elettroniche, e per la manutenzione dei 3 semafori mi sembrano eccessivi – non sono tecnico ma penso che con 5 – 6 mila euro massimo si possono aggiustare i semafori, ed il resto si può impegnare per riparare altri guasti.

utvar
utvar
4 anni fa

***messaggio fuori teme**::
gli zingari accampati in zona San Papino, accanto il recinto dei cani, non li vede nessuno???

Francesco B.
Francesco B.
4 anni fa
Reply to  utvar

come più volte l’anno succede!