Botta e risposta tra la Fondazione Lucifero e l’associazione di volontariato “Pozzo di Sicar”. Dopo la richiesta di chiarimenti legata al mancato affitto di un edificio in via Francesco Spoto da destinare a casa di accoglienza per famiglie con gravi disagi, arriva la replica dell’Ipab di Capo Milazzo.

Pozzo di Sicar, in una nota a firma del presidente Giuseppa Cambria, in sostanza, lamentava il mancato accoglimento della proposta con risposte – a loro dire – poco chiare. L’Ipab aveva spiegato di avere già preso impegni con un’altra associazione scrivendo, però, di avere protocollato la richiesta di “Pozzo di Sicar” sette mesi dopo l’invio tramite posta raccomandata. «Si è trattato di mero errore materiale – scrive il responsabile di gestione della Lucifero Lucia Lombardo – l’istanza del 27 marzo 2015 è stata protocollata il 30 marzo al n.193 e non il 30 novembre al n. 1227, come peraltro risulta dalla stampigliatura del protocollo a suo tempo impressa».

L’associazione di volontariato che ha sede alla Parrocchia del Sacro Cuore chiedeva anche il nome del “soggetto” con cui la Fondazione aveva già preso impegni per l’affitto dell’immobile in zona San Giovanni. «L’identità del soggetto nei cui confronti è stato preso l’impegno di sottoscrivere il contratto di locazione – a seguito del progetto prodotto il 3 ottobre 2014 e integrato il 24 ottobre 2014 – verrà resa nota, mediante le pubblicazioni a termine di legge, quando sarà formalizzato il relativo contratto», si precisa.

Ma il ritardo a cosa è legato? A spiegarlo è Lucia Lombardo alla fine della lettera. «La stipula è stata subordinata all’esecuzione, ad opera di quest’ente, di lavori oggetto di un accordo transattivo con la proprietà confinante e ancora non ultimati», conclude la responsabile di gestione.

Condividi questo articolo
784 visite

6
Rispondi

avatar
400
5 Comment threads
1 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
6 Comment authors
perplessoSaggioCiccioIl veritieroPandora Recent comment authors
più recente meno recente più votato
perplesso
Ospite
perplesso

a mio parere..ci vorrebbe un controllo profondo dei conti della fondazione..e sul modus operandi degli “amministratori”..

Saggio
Ospite
Saggio

Il grande Padre Cutropia , purtroppo scomparso anni fa, della Parrocchia Sacro Cuore…si ..che faceva beneficenza ed ospitava direttamente in parrocchia chi aveva di bisogno . Ora vogliono gli immobili per ospitare i bisognosi …si certo…con i soldi nostri e con le sovvenzioni statali o regionali ….Se ci permettete ..beneficenza si …ma decido io a chi destinarli i soldi .

Ciccio
Ospite
Ciccio

io non capisco che ci stanno a fare i CdA nella Fondazione Lucifero……………visto che da sempre comanda, fa e sfa una sola persona e tutti i CdA, che si sono succeduti in questi anni commissari compresi hanno sempre deliberato quello che dice LEI……………………se è vero quello che si dice anche questo immobile è andato al GIGLIO………..BRAVA……………

Il veritiero
Ospite
Il veritiero

Ma scusate ..invece la premura di questa associazione e’ dovuta a cosa ? Forse vuole rientrare nel progetto che permette, accogliendo minori stranieri , di ricevere quarantacinque euro giornaliere dallo stato ? Aaaaahhhhhhhh ora capisco

Fabio
Ospite
Fabio

Ma non sarebbe bene un turnover nell’ambito della Fondazione ? Troppe radici si stanno mettendo!!!

Pandora
Ospite

E anche troppo abusivismo stanno permettendo a capo milazzo…!!!Certo la c’è la piovra..