Nell’ambito della campagna per l’integrale e corretta fruizione della Città Murata, la sezione milazzese di Italia Nostra, venerdì 22 aprile alle ore 18,30, organizza un incontro pubblico dal titolo ”Riprendere gli scavi della Città Murata”. Sarà l’occasione per riaffermare che oltre il vero e proprio Castello in alto, tra la ”cinta spagnola” e la ”cinta aragonese” sono racchiusi i resti della città religiosa, amministrativa e civile abitata fino ai primi decenni del ’700 e solo in parte riportati alla luce degli scavi del 2008-2009. Nell’aula Magna dell’Istituto Tecnico Economico Tecnologico ”Leonardo da Vinci interverranno Cono Terranova di Italia Nostra – Milazzo (”Dalla conoscenza alla tutela e valorizzazione della Città Murata”); Gabriella Tigano, Soprintendenza ai Beni Culturali ed Ambientali – Messina (”All’ombra del Castello. Ricerche archeologiche nella Città alta”); Elvira D’Amico, Soprintendenza ai Beni Culturali ed Ambientali – Palermo (”Il nucleo abitativo della Città Murata”).

Condividi questo articolo
578 visite