Doveva essere un incontro propositivo per promuovere le bellezze della città ma alla fine si è parlato per lo più dei punti deboli di Milazzo: dalla pulizia della città, dalla mancata bonifica delle aree verdi. Si è svolta in sala giunta la riunione tra l’Amministrazione comunale e gli operatori turistici, in prevalenza albergatori e titolari di B&B, convocata per affrontare le tematiche del settore e soprattutto ascoltare le esigenze della categoria.«Inutile promuovere la città se la gente arriva e trova sporcizia, mezzi pubblici inefficenti, nessuna manifestazione richiamo».

LA DISFUNZIONI. Al tavolo presenti oltre all’assessore al turismo Piera Trimboli, il sindaco Giovanni Formica e l’assessore Salvo Presti. Nutrita la delegazione degli operatori desiderosi di stabilire un rapporto costante tra le parti per cercare di superare le criticità esistenti. Nel corso dei vari interventi, in realtà sono state segnalate all’amministrazione diverse disfunzioni che – è stato detto – finiscono col danneggiare l’immagine della città e quindi di coloro che sono impegnati nel settore turistico.

Le criticità sono quelle che da sempre ritornano: dalla pulizia della città, dalla mancata bonifica delle aree verdi e della vegetazione, ai ritardi nell’avvio della sistemazione delle spiagge. E poi il problema dei disservizi nel settore dei trasporti, soprattutto nel collegamento da e per la stazione e per le zone periferiche (Capo e Tono) oltre ai limiti per la mancata presenza dei bus nei giorni festivi. E anche un accenno alla necessità di promuovere maggiormente la città nei vari mercati nazionali ed internazionali con campagna mirate.

IL DECORO DELLA CITTA’. E’ stato il sindaco Formica a rispondere alle lamentele sulla pulizia, spiegando come la sua amministrazione dopo l’insediamento si sia ritrovata senza gli strumenti finanziari e solo da qualche giorno ha potuto iniziare ad assumere impegni di spesa. Ha rimarcato i problemi legati al comparto rifiuti, col Comune che non ha competenza diretta, ma deve al fine di assicurare il servizio, operare con interventi sostitutivi per l’inerzia della Regione e delle società SRR che dovevano svolgere questo ruolo. «Nessun amministratore porta avanti azioni finalizzate ad ottenere il dissenso – ha detto il primi cittadino – replicando a chi contestava l’aumento dei costi a fronte di servizi assai carenti e quanto previsto equivale esattamente ai costi che ci vengono richiesti per smaltire i rifiuti». Sulla pulizia delle spiagge ha comunicato che  l’Amministrazione si è già attivata con gli uffici per esperire la gara e che entro maggio si conta di avviare la bonifica”.

LA TASSA DI SOGGIORNO. L’assessore Trimboli invece si è soffermata sull’attività promozionale che sarà portata avanti utilizzando le risorse ottenute attraverso il versamento della tassa di soggiorno. «Una somma – ha detto – che sino ad ora non è stata utilizzata per i noti problemi di bilancio che hanno bloccato la spesa». E rispondendo agli operatori che hanno spiegato che ormai la stagione può considerarsi iniziata, ha precisato che gli interventi che si andranno a promuovere, saranno condivisi e concordati, anche per quel che concerne la tempistica, con gli stessi operatori, perché l’obiettivo principale deve essere quello di valorizzare l’immagine della città e offrire un servizio in più al turista.

LE PROPOSTE. Un esempio di utilizzo di queste somme potrebbe essere anche quello di predisporre un servizio bus dall’aeroporto di Catania a Milazzo a disposizione di coloro che soggiorneranno per più giorni in città.
Ha anche anticipato l’idea di creare degli itinerari per i turisti e puntare anche su una Card che possa dare agevolazioni e di concertare una collaborazione tra albergatori e ristoratori, attraverso il supporto che potrà venire dall’ex Azienda turismo, oggi servizio turistico regionale, diretto da Loredana Celebre, presente alla riunione.
In chiusura è stato concordato di promuovere questi incontri con cadenza mensile, nel periodo invernale, al fine che Amministrazione e privati possano avere un rapporto costante. La prossima riunione è stata già fissata per fine maggio.

Condividi questo articolo

guest
11 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
salvatore
salvatore
4 anni fa

Amministratori comunali per la riunione di fine maggio ricordatevi di affrontare il problema dei cani che sporcano ovunque. Poiché mancano i dovuti controlli, i padroncini di questi cani, indisturbati e senza il kit stabilito dalla legge (paletta e sacchetto), giornalmente sporcano di escrementi Milazzo.

enzinomollica
enzinomollica
4 anni fa

segue…giovanni formica, come tutti i candidati, ha detto di avere la bacchetta magica e che avrebbe risolto tutti i nostri problemi. una volta eletto sindaco…scopre di avere trovato una situazione finanziaria disastrosa!!! la domanda nasce spontanea: te ne sei accorto oggi???

enzinomollica
enzinomollica
4 anni fa

ci risiamo: giovanni formica è esattamente come tutti i politici d’italia, né più, né meno. non è un caso che, durante la campagna elettorale, ho domandato: c’è qualche candidato che sa già in quali acque (finanziarie) naviga il comune di milazzo? continua…

cittadinomilazzese
cittadinomilazzese
4 anni fa

Purtroppo sia gli operatori turistici sia i commercianti, hanno in comune una cosa sola ….il lagnarsi la nostra Milazzo sta vivendo un periodo di cambio epocale e Il Sindaco con l’amministrazione ce la sta mettendo tutta, Purtroppo dobbiamo convivere con vittimismo e lagnismo dovuto anche alla (cattiva gestione) mancanza di incassi che i vari operatori non fanno da decenni …per cui chi è causa del suo male pianga se stesso…

Pirtusaru
Pirtusaru
4 anni fa

ma picchì l’hannu tutti cu maisaneddu? milazzu è lodda picchì i milazzisi su loddi! maisaneddu non mollare ndi inchisti i chiacchiri nta campagna elettorale e i purtusa si vidunu a squagghiata da nivi