Il sindaco Giovanni Formica appreso dello spiaggiamento della carcassa di una balenottera minore nella Baia di S. Antonio di Milazzo ha inviato una lettera al comandante della Capitaneria di porto nella quale evidenzia che “da informazioni assunte per le vie brevi, pare che l’esemplare rivesta grande interesse scientifico al punto che un istituto specializzato sarebbe pronto ad intervenire per scamificare, sezionare e studiare l’esemplare. Fermo restando che per questa Amministrazione nulla osta alle attività di studio- si legge nella nota -nel rivendicare la proprietà dell’animale, si chiede che, all’esito delle stesse, lo scheletro venga restituito al Comune di Milazzo perché trovi collocazione all’intero di un museo del mare al cui allestimento l’ente tende”.

L’operazione di necroscopia e recupero della balenottera minore spiaggiata  è stata effettuata da parte dell’equipe congiunta del museo di storia naturale di Comiso (Dott.Gianni Insacco), Dipartimento di scienze veterinarie dell’universitá degli studi di Messina (Prof.Filippo Spadola, Prof. Mauro Cavallaro ed Emiliana Strano) e l’istituto IZS di Palermo (Dott.Vicari).

Condividi questo articolo

guest
15 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
ogni cosa al suo posto
ogni cosa al suo posto
6 anni fa

…E soprattutto credo che il progresso umano non dipenda dal fatto che si mangino o meno triglie,balene o broccoli,ma dall’intelligenza che ciascuno di noi esprime quando ci si pongono problemi a cui si cerca di dare soluzioni concrete,dimostrabili e ripetibili,così come i dettami della scienza seria prevedono.

ogni cosa al suo posto
ogni cosa al suo posto
6 anni fa

Ormai è diventata una moda dire che si amano gli animali,che si debba essere ad ogni costo vegetariani o peggio,vegani,come se nutrirsi di carne possa essere considerato un male assoluto.Vorrei chiedere: se un giorno scoprissimo che anche le piante soffrono quando le si mangia,che faremmo?Digiuneremmo e faremmo estinguere la razza umana solo per un assurdo principio che chi mangia è immondo?Io amo gli animali e alcuni li mangio anche,ma non per questo mi sento in colpa.

Klaus
Klaus
6 anni fa

https://www.youtube.com/watch?v=pRmSerSIvKg video SOS PINETINA PONENTE

Francesco B.
Francesco B.
6 anni fa
Reply to  Klaus

il Dottor Italiano con la sua semplicità ha fatto benissimo a rendere pubblica la situazione indecorosa di Milazzo, che poi rappresenta bene quella della grande maggioranza di città e paesi della Sicilia! La Sicilia è una delle zone peggiori d’Europa in cura e manutenzione del verde pubblico, nonché in inciviltà del popolo!

Eridono
Eridono
6 anni fa

Esattamente qual è la ragione per la quale gli esimii in foto sorridono?

Francesco B.
Francesco B.
6 anni fa
Reply to  Eridono

infatti! :/ io al loro posto sarei serissimo e anche visibilmente triste!

Carmelo Isgrò
Carmelo Isgrò
5 anni fa
Reply to  Eridono

Salve, sono Carmelo Isgrò (nella foto il primo da destra).
Certamente può immaginare quanto fossimo dispiaciuti della morte di un animale così raro… sono sorrisi “di circostanza”, non certo “di felicità”.
Quella che vede è una foto che viene fatta di rito prima della necroscopia di un animale, una testimonianza storica per immortalare il team che eseguirà l’analisi.
Cordiali saluti
Carmelo

Realsta dubbioso
Realsta dubbioso
6 anni fa

Esistono animali di serie A e di serie B?Perché la triglia si mangia e la balena dev’essere considerata “monumento” da salvare?Avrà il solo scopo di divorare tonnellate di pesce al giorno,sottraendolo all’alimentazione umana?Penso che troppo integralismo rasenti la stupidità specialmente quando vediamo uomini che muoiono di fame e non ce ne frega niente,salvo poi incantarci davanti a un cadavere di balena che è morta perché è arrivata la sua ora.

Pierluigi Vinci
Pierluigi Vinci
6 anni fa

forse perché le balenottere sono un tantino più rare delle triglie? questo oltretutto era un esemplare giovane, ovvio che si cerchi di capirne le cause della morte. vorrei capire in tutto ciò dove sta l’integralismo…

mi indigna l\'ipocrisia
mi indigna l\'ipocrisia
6 anni fa

Ora piangiamo la “giovane vita spezzata”! Ma perché dovrei preoccuparmi del motivo per cui un giovane balena muore e dovrei magari essere indifferente di fronte a tanti bambini che muoiono nell’indifferenza di troppo ipocriti.

Pierluigi Vinci
Pierluigi Vinci
6 anni fa

quell’incantarsi davanti al cadavere di balena si chiama scienza, ed è ciò che ti consente di scrivere certe amenità da ovunque ti trovi. se tutti ragionassero così le avresti scritte su una
tavoletta di argilla

ogni cosa al suo posto
ogni cosa al suo posto
6 anni fa

L’incantamento davanti al cadavere di balena si chiama sperpero di denaro pubblico,o mangianza di pseudo studiosi a danno di una società sempre più povera che dovrebbe pensare piuttosto a garantire cure mediche ai tanti che non possono permettersele.Quando ci sarà uguaglianza tra gli uomini potremo pensare al benessere delle bestie,ma fino ad allora:mangiamocele.

Realista dubbioso
Realista dubbioso
6 anni fa

Vorrei farle notare,qualora fingesse di non saperlo,che i popoli del Giappone,della Norvegia e chissà chi altri,da tempi remoti che risalgono a prima delle sue tavolette di argilla,mangiano carne di balena e per questo non credo che siano primitivi,incivili o “cattivi”,anzi, mi risulta che per quesi popoli, il progresso sia alla base di una civiltà millenaria ed evoluta,mentre che in questa nostra città,dove l’ipocrisia impera,ogni cosa è tragedia.

Francesco B.
Francesco B.
6 anni fa

Realsta, se il suo intento era quello che colpire l’animo della gente (in negativo) e di far cadere le braccia a terra, sappia che c’è riuscito benissimo! Mio Dio!!!!!!!!!!!!!

mi indigna l\'ipocrisia
mi indigna l\'ipocrisia
6 anni fa
Reply to  Francesco B.

Ci sono cose su questa terra per le quali la gente dovrebbe veramente scandalizzarsi,e queste non sono di sicuro qualche cadavere di balena spiaggiata.Pensi alle migliaia di persone che muoiono per guerre o per mancanza di cibo o di acqua.Personalmente mi indigna di più l’ipocrisia di chi vuole pacificare il mondo e poi vende armi sotto banco per arricchirsi con la guerra.Meditate.