IN CLASSE (La città raccontata dagli studenti di Milazzo).

Egregio Signor Sindaco,

siamo due ragazze della scuola media Zirilli e vorremmo parlarle dei parcheggi e della pista ciclabile presenti in Marina Garibaldi. Per quanto riguarda i parcheggi, noi non abbiamo ancora la patente ma se guidassimo non vorremmo di certo farlo in una città dove il centro, il salotto urbano, è un tappeto di macchine parcheggiate al centro della carreggiata (ma dove ha mai visto una simile bruttura??!? A Firenze? A Perugia? In via Montenapoleone a Milano? Chi sono i suoi tecnici??!??). Se, ad esempio, ci trovassimo in Marina Garibaldi lato mare a passeggiare insieme ai nostri genitori o con amici e volessimo adocchiare le vetrine, non possiamo farlo perché le macchine ce lo impediscono… Se, viceversa, ci troviamo dalla parte dei negozi, l’azzurro del mare possiamo solo immaginarlo, nascosto dalle macchine parcheggiate e da quelle in marcia, mentre i malcapitati automobilisti, inchiodati in fila, fanno fare un giro a tutti i Santi del Paradiso! Milazzo è una bellissima città piena di turisti e visitatori, ma quando si trovano a passeggiare in centro che meraviglioso paesaggio ammirano!! Macchine, macchine e ancora macchine…sono ovunque… Altro che “grande bellezza”… si può definire “ la grande bruttezza”, e può essere che l’Oscar lo vinciamo anche noi per “ la miglior bruttezza realizzata in città”!!

Con tutte queste macchine in pieno centro è come se stessimo subendo “un’invasione”…solo che nei film di fantascienza di solito sono gli alieni o gli zombie a invadere le città, invece qua no…sono le macchine!! Pensi, se lei andasse al cinema a vedere un film dove le macchine ricoprono l’intera città, cosa farebbe?? Noi chiederemmo subito il rimborso del biglietto del film, perché non è un bello spettacolo… A proposito, Lei che film ama? Quali libri preferisce? Quali maestri ha avuto? A chi si ispira? Dove riesce a trovare delle idee così “geniali”? Una cosa è certa: nella sua posizione di Sindaco e Amministratore dovrebbe cercare di migliorare la nostra città, non peggiorarla!

Per quanto riguarda, invece, la pista ciclabile, l’idea non è male! Ma siamo alle solite… che senso ha una pista ciclabile lunga solo pochi metri? A cosa serve? Per fare sempre avanti e indietro, indietro e avanti … che noia!! Per fare finta di andare allegramente in bici facendo attenzione a non andare a sbattere contro chi passeggia nell’area pedonale? O per fare slalom provvidenziali ed evitare di finire contro una macchina in uscita dal parcheggio?? Ci sarebbe la pista ciclabile a ponente ma il progetto è sempre ad un punto morto!! Finite questa pista ciclabile, abbellite tutta l’area!!! Che cosa occorre??? La benedizione speciale di Papa Francesco???

La ringraziamo per la sua attenzione e speriamo di averle dato qualche spunto di riflessione…

Anche noi ragazzi siamo cittadini…I grandi non se lo ricordano, forse perché non abbiamo ancora diritto di voto.

                                                                                      Claudia Cultrera, Antonella Sgrò

Istituto Comprensivo Terzo – Media “Zirilli ”

 

 

 

Condividi questo articolo
581 visite