Nel pomeriggio è stata avvertita una fastidiosa puzza simile a quella del gas, peraltro ben nota ai cittadini, che ha investito gran parte della città ed ha comprensibilmente procurato fastidio e preoccupazione. Il sindaco Giovanni Formica ha contattato il direttore dell’Arpa di Messina ed attivato il personale del Comune perché si accertasse la natura del fenomeno. In serata i tecnici reperibili sono riusciti a “catturare” gli odori in un momento di grande intensità degli stessi, attraverso uno strumento denominato “canister”, nella disponibilità dell’ente. Frattanto ha interrogato i vertici della Raffineria per sapere se vi fossero problemi legati all’attività degli impianti ed ha ricevuto risposta negativa.

“Ho fiducia che il prelievo effettuato ci consentirà di conoscere, attraverso le analisi di rito, le caratteristiche dei composti che abbiamo respirato – afferma il sindaco Giovanni Formica – e se gli accertamenti, come credo, ci metteranno in condizione di individuare i responsabili del fenomeno provvederò a sporgere denuncia alla competente Procura della Repubblica e valuterò ogni altra iniziativa rientrante nelle mie competenze a tutela della salute dei cittadini e dell’ambiente”.

Condividi questo articolo

guest
12 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Francesco
Francesco
6 anni fa

Non sarebbe ora di fare e non solo di parlare, caro sindaco. La denuncia falla pure ma chissa’ come finisce. Ma oltre la senuncia nulla! Ma tira fuori i ……. E dimostra che ami Milazzo e i suoi cittadini.
Incapace!

Salvo
Salvo
6 anni fa

L’Arpa, questo nome mi fa ridere. Questa mattina l’A2a ha scaricato in aria fumi di certo non salutari. Pensante un po’ se costruissero un inceneritore, quanta diossina immetterebbero nell’atmosfera?
Sono persone che non sanno vedere a un palmo del loro naso, non capiscono che le stessa aria che avvelenano, la respirano anche loro e propri figli.

enzo
enzo
6 anni fa

tranquilli a breve non avremo più solo puzza di gas, ci sarà anche la diossina della spazzatura a condire l’aria che respiriamo e circondare tutto l’ambiente dove viviamo.
questi signori non si rendono conto della grave situazione ambientale, come se loro fossero immortali e i mali arrivano sempre agli altri.

Davide
Davide
6 anni fa

Ma chiudetela ‘sta raffineria! Al suo posto creiamo turismo… credetemi, frutterebbe molto di più e sarebbe, non da poco, un giovamento per la nostra salute e le generazioni a venire. Ai nostri figli dovremmo lasciare un mondo più pulito, salubre, non un letamaio. Ma con ‘sto schifo chi si ferma più a Milazzo? Non crediate che i forestieri non abbiano occhi per vedere e cervello per capire…

giovanni
giovanni
6 anni fa

ma l’assessore all’ambiente cosa ha predisposto in merito??????