Quarantasette studenti del neo Istituto Nautico Leonardo da Vinci di Milazzo si sono gemellati a Savona, il 7 marzo su Nave Costa Neoclassica, con l’Istituto Nautico L. Pancaldo (fondato nel 1856) . L’attività è stata possibile grazie al coordinamento ed il supporto di Capitaneria di Porto e Costa Crociere. Il gruppo siciliano – proveniente da Milazzo, città che ha dato i natali all’Ammiraglio Luigi Rizzo (leggendario eroe che, quando affondò la Santo Stefano, era supportato da un secondo Mas comandato (si noti la e coincidenza) dal Guardiamarina savonese Giuseppe Aonzo) – è giunto a Savona il 5 Marzo. E’ stato subito ricevuto in Capitaneria, dove ha trascorso mezza giornata per l’orientamento marittimo, e nel pomeriggio ha visitato il bel museo navale allestito presso la sede storica del vecchio Istituto savonese.

E dunque, il 7 Marzo, l’evento quasi solenne di battesimo del neo Istituto marittimo siciliano, nato nel 2014/2015 e che solo l’anno prossimo avrà le prime terze classi. Una cerimonia sobria ma allo stesso tempo bella e molto significativa – svolta a bordo di Costa NeoClassica, la nave più tradizionale (per età e stile) della flotta comandata dal francese P. Fichet Delavault – nel porto di casa in Mediterraneo per Costa Crociere. Un evento marittimo d’eccellenza nello scenario più appropriato, che ha visto testimoni importanti alternarsi sul palco per attestare ed imprimere una fondamentale spinta emotiva alla giovane scuola siciliana, dopo che la dinamica dirigente siciliana Stefania Scolaro ed il disponibilissimo collega savonese Alessandro Gozzi si sono scambiati le rispettive dichiarazioni di intenti, alla presenza del milazzese Comandante del Porto di Savona Vincenzo Vitale. Sono intervenuti infatti, il Comandante Delavault, l’Assessore comunale alla Cultura Elisa Di Padova, il Dirigente Costa Crociere Roberto Ferrarini, il Vice Presidente di Federazione del Mare Umberto Masucci, il Presidente dell’Autorità Portuale Gianluigi Miazza, il Direttore di Unione Industriali Alessandro Berta, il Direttore dell’Accademia Mercantile Daniela Fara, e poi per l’industria dell’armamento Luca Bertani di Finbeta, Eraldo Valle di Ciane, Renato Causa di GNV, l’ex allievo del L.Pancaldo, oggi comandante con Costa, Mario Moretta. Tutti con parole di grande incoraggiamento hanno sottolineato come, dallo studio, dalla seria preparazione professionale, dall’elevata specializzazione ottenuta in formazione continua, e dalla dedizione ad una vita di sacrifici ma anche di grandi soddisfazioni, dipende la qualità e, quindi, il successo della nostra industria marittima e portuale. Parole di forte apprezzamento per tutti, e per Costa Crociere che ha ospitato nella propria casa anche dei suoi futuri ufficiali, sono state pronunciate in particolare dal Comandante del Porto e dai due Dirigenti Scolastici. Il Comandante Vitale ha voluto, infine, omaggiare i giovani studenti della presenza del più longevo (97nne) ed importante marittimo della realtà locale – il sorrentino ex sommergibilista e poi per trent’anni pilota del porto Amedeo Cacace – che dal palco ha lanciato ad essi il pregevole messaggio della sua esperienza di marinaio e testimone della storia marittima contemporanea del nostro Paese. L’evento, cui hanno preso parte 150 persone, organizzato in maniera impeccabile dal reparto accoglienza della NeoClassica e che si è concluso con uno scambio di doni e un buffet, è stato seguito anche dalla stampa locale.

La giornata di gemellaggio ha proseguito al L.Pancaldo, dove è stato aperto, alla presenza sempre del Comandante del Porto, un primo tavolo di confronto didattico per orientare al meglio, con la guida del Nautico savonese, il lungo percorso appena intrapreso dai giovani siciliani, che sarà prestissimo suggellato da un Memorandum di intesa fra i due istituti. E’ verosimile (così è nelle intenzioni di Umberto Masucci) che i due Dirigenti e qualche studente meritevole dei rispettivi Istituti vengano invitati agli ultimi due giorni della Shippingweek, che si terrà a Napoli l’ultima settima del prossimo giugno; ciò pure ad attestare che, al momento di celebrazione iniziale, dovranno seguire ulteriori iniziative di coinvolgimento e sostegno verso il neo Nautico siciliano, da parte del cluster marittimo nazionale. In tal senso, infatti, la Dirigente Scolaro ha già ricevuto la disponibilità per un imminente incontro con il Direttore Marittimo della Sicilia Orientale, Ammiraglio Nunzio Martello, volta a delineare, in primo luogo per mezzo della Capitaneria milazzese, quelle attività in cui anche la Guardia Costiera locale potrà concorrere alla crescita della neo scuola marittima.

Infine, la permanenza ligure dei giovani studenti milazzesi è stata inframmezzata, ancora per la loro gioia, da momenti ludici e culturali molto importanti, quali le visite a Nizza, Montecarlo e Genova. Gli studenti milazzesi, accompagnati e seguiti in tutte le loro attività oltreché, dal Dirigente Scolaro, dai docenti Zirilli, Calderone, Faranda e D’Orazio, sono stati apprezzati non solo per l’interesse mostrato in termini di orientamento, ma anche per la loro disciplina tanto in Capitaneria, quanto sulla nave e nelle visite al museo ed al L.Pancaldo.

 

Condividi questo articolo