MESSINA. Ieri mattina i vigili del fuoco di Messina sono intervenuti per fare fronte ad un incidente ad una ferrocisterna ferma alla stazione ferroviaria a causa della perdita di prodotto altamente infiammabile (Esano).

La ferro cisterna, dopo l’arrivo della squadra operativa del Comando, e dopo aver verificata la perdita in fase liquida, è stata spostata in area isolata da altri convogli e a distanza di sicurezza dalle altre aree dello scalo ferroviario frequentate dal pubblico.

Quindi, è stata avviata la procedura di intervento operativo per il travaso in altra cisterna e le successive operazioni di bonifica. Sul luogo dell’incidente ha operato anche il Nucleo biologico  chimico radiologico (NBCR) Regionale Avanzato del Comando di Palermo, con due mezzi FT1 ed FT2 allestiti per travasi di liquidi e gas liquefatti altamente infiammabili.

Il personale specialista NBCR , composto da 8 uomini, e la squadra operativa del Comando provinciale di Messina, hanno effettuato il travaso dalla ferrocisterna a un’autocisterna gommata, mediante l’utilizzo di pompa idonea al travaso del prodotto infiammabile.

L’operazione, conclusasi in tarda serata, è stata continuamente monitorata con termocamera per il controllo della temperatura e del livello del liquido durante il travaso.

Condividi questo articolo
1.540 visite