Il Comune di Milazzo è stato inserito dall’assessorato regionale nell’elenco dei centri accreditati ai fini dell’erogazione nel territorio dei servizi per il lavoro. In buona sostanza un ufficio – che sarà operativo all’interno del palazzo municipale – che si affianca all’attuale Centro per l’impiego e dunque potenzieranno l’attività di supporto per chi è alla ricerca di un lavoro. Garantiranno dunque un supporto in materia di collocamento dei lavoratori presso datori di lavoro privati, compresi quelli agricoli, di lavoratori disabili, cosiddetto collocamento obbligatorio; preselezione ed incontro tra domanda e offerta di lavoro; iniziative per incrementare il lavoro femminile; programmazione in materia di mercato del lavoro, soggetti svantaggiati, tirocini.

A darne notizia l’assessore allo sviluppo economico Carmelo Torre il quale evidenzia l’importanza della cooperazione fra soggetti pubblici e privati. «Attraverso la disciplina dell’accreditamento – spiega Torre – la Regione, con l’obiettivo di prevenire e contrastare il fenomeno della disoccupazione e favorire l’inserimento nel mercato dei lavoro dei soggetti inattivi, inoccupati e disoccupati, svantaggiati, riconosce a tutti gli operatori accreditati l’idoneità ad erogare servizi per il lavoro».

«Ritengo – spiega il sindaco Formica – che si tratti di una opportunità importante rientrante nell’intendimento dell’Amministrazione di creare reti di azioni che intervengano per ottimizzare i sistemi di mediazione fra domanda ed offerta sul territorio, fornendo un ulteriore supporto per dare nuovi sbocchi soprattutto ai giovani per l’inserimento nel mercato del lavoro».

Per cercare di dare maggiore operatività all’iniziativa, nei prossimi giorni, grazie al supporto di Santino Andaloro, al Comune di Milazzo sarà aperto anche uno Sportello informativo sugli strumenti di politiche attive del lavoro che fungerà da raccordo tra il mondo della scuola e quello professionale per accompagnare i giovani verso nuove opportunità formative e lavorative su scala regionale e nazionale.

guest
16 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Franco
Franco
6 anni fa

Ma Torre perchè non fa altro così libera un posto d’assessore che non e cosa.

Franco
Franco
6 anni fa

Ma Torre fa l’assessore?
Ma che film ha fatto in questi nove mesi?
Ma perchè non si dimette?
Forse in questi mesi è stato a girare un film in Albania per partecipare agli Oscar ma mi pare che lì non l’ha “cagato” nessuno.

Antonio
Antonio
6 anni fa
Reply to  Franco

Ma anche a Milazzo è un Po di tempo che non lo “caga” nessuno.

Yanez de Gomeira
Yanez de Gomeira
6 anni fa

ALTRA TETTA DA SUCCHIARE SENZA CREARE NESSUN POSTO DI LAVORO!
ORMAI E’ DIVENTATA DIFFICILE LA PRESA PER IL C……LO!

gigi
gigi
6 anni fa

bisogna incentivare gli imprenditori per fare impresa a Milazzo: offrirgli servizi, esenzione IMU, offrirgli terreni in comodato d’uso per costruzione di capannoni, costo energia minore (visto che abbiamo la raffineria). Carmelo, invita professori universitari per farci dire cosa fare per far convergere su Milazzo capitali stranieri. Abbiamo gli arabi che vengono a visitare la raffineria perché non proporre loro altri tipi investimenti?

disoccupato
disoccupato
6 anni fa

che presa per il c…….uore