IL consigliere Simone Magistri ha chiesto al sindaco Giovanni Formica il tempestivo rinnovo della Consulta Comunale per l’Ambiente. L’organo, istituito nel 2013, che assolve a funzioni di carattere consultivo in relazione alle iniziative dell’Amministrazione Comunale, ha infatti cessato le sue funzioni all’atto dell’insediamento della nuova amministrazione, avvenuto lo scorso giugno. Come sancito dall’art. 10 del relativo regolamento di funzionamento, tuttavia il neo Sindaco era tenuto ad attivare le relative procedure di rinnovo entro due mesi dalla data del suo insediamento.

«Si tratta di un organismo, la cui presenza risulta senz’altro importante, specie in un momento quale quello attuale, in cui si impone – a cominciare dalla vicenda CSS – l’assunzione di scelte fondamentali in tema di tutela ambientale e di proposizione di modelli di sviluppo alternativi a quello industriale», spiega Magistri.

Condividi questo articolo